Cervia, dal 18 aprile via al porta a porta per 17mila

Riguarda quasi 17mila utenze (15mila delle quali domestiche) la “rivoluzione” che prenderà il via il 18 aprile, quando verrà estesa la raccolta porta a porta dei rifiuti che interesserà alcune aree di Cervia, la Malva, Pinarella, Tagliata e la zona delle Terme non ancora raggiunte dal nuovo sistema. Il porta a porta integrale, che riguarda tutti i tipi di rifiuti (indifferenziato, organico, carta, plastica/lattine e vetro) sarà attivato nella zona litorale, nell’area artigianale e in parte della Malva Nord, mentre il sistema misto (che prevede la raccolta domiciliare in giorni e orari prestabiliti di indifferenziato e organico e la raccolta stradale di carta/cartone, plastica, vetro e sfalci/verde) interesserà le zone residenziali di Cervia, Pinarella, Tagliata, Terme e la parte della Malva non ad integrale; anche il centro di Cervia sarà servito dal sistema misto, con in più la raccolta domiciliare del cartone solo per le attività. Ci sarà poi una grande novità: le lattine andranno raccolte assieme alla plastica, mentre il vetro andrà raccolto separatamente.

Campagna informativa

Nel frattempo prosegue la campagna informativa per comunicare ai cittadini le modalità della nuova organizzazione: domani sera alle 20.30 è in programma un nuovo appuntamento per i residenti di Pinarella e Tagliata alla sala del Consiglio di Zona di viale degli Abruzzi 55 (70 posti) mentre il 17 marzo si terrà un incontro per i residenti della zona delle Terme nella sala comunale XXV Aprile nell’omonima piazza (40 posti). Oltre a quelli in presenza Hera ha anche organizzato un incontri online per il 14 marzo dalle 18:30 alle 20 con collegamento da computer o cellulare. Le informazioni per accedere ai meeting sono consultabili alla pagina www.gruppohera.it/direttacervia.

Il sistema

Il nuovo sistema, spiega Hera in una nota, «intende migliorare il decoro cittadino, la quantità e la qualità della raccolta differenziata oltre a promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini. L’obiettivo è quello di recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente: attualmente nel territorio comunale di Cervia la percentuale di raccolta differenziata è intorno al 57%, con un balzo di 5 punti dall’anno precedente ottenuto grazie all’impegno prezioso di cittadini, turisti e attività in seguito ai progetti realizzati nel 2020 e 2021, ma l’obiettivo da raggiungere è almeno il 70%, come previsto dal Piano regionale dei rifiuti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui