Cervia, dal 16 al 19 giugno torna il “Festival della Romagna”

“Il piacere di ritrovarsi” è il claim di questa IX edizione del Festival della Romagna 2022. L’idea che la grande maggioranza dei romagnoli si continui a vedere in maniera stereotipata e che non riesca ad allontanarsi dall’immagine edulcorata della Romagna, si frammenta al Festival attraverso l’apertura ad un mondo culturale artistico abituato ad esperienze più globalizzate, allargando la mente ed i suoi paradigmi. Il Festival 2022 si conferma nelle sue proposte artistiche culturali come il percorso intergenerazionale dove tradizioni e presente si incontrano, dove i talenti si esprimono, dove il divertimento è di casa.

Il Festival, da questa edizione, si prepara ad essere una experience turistica dove musica, cultura, enogastronomia e ballo diventeranno un percorso annuale per poi ritrovarsi nella condivisione delle giornate a Cervia.

La manifestazione è ideata e diretta da FeDa, È Culturalmente, Italy Eventi e Comunicazione, è stata presentata oggi nel corso della conferenza stampa che si è tenuta Alla Darsena del Sale.

Gli spettacoli

In piazza Garibaldi il 17 giugno alle 21.30 “La Romagna in musica” tra balere, night, dance, performance. Con Roberto & Rossano di Enmergia Alternativa Love Band. Il 18 giugno sempre alle 21,30 “Romagna sound” con Marcello Pieri & friends, serata anni ’90. Il 19 giugno stessa ora, “Le stelle di Romagna” con Roberta Cappelletti, “La Regina della Romagna” e l’Orchestra Claudio di Romagna, nonché la danza di “Catoline dal mondo… si riparte dalla Roagna!»; Ettore Fantini dell’associazione Ktiterior – Officina dei sogni presenta Pier Giuseppe Bertaccini in arte Sgabanaza. Verrà inoltre consegnato il Premio Romagna sezione Letteratura a Davide Rondoni.

Gli incontri

Alla Torre San Michele il 16 giugno dalle 20.30 l’inaugurazione co la consegna del Premio Romagna alla carriera a Maurizio Ferrini e la sua esibizione. Il 17 giugno dalle ore 18,30 ai Magzzini del Sale il Festival della Romagna omaggia il territorio di Cervia a cura di Renato Lombardi; si festeggia il 110° compleanno di Milano Marittima 1912-2022; il 20° anno dalla costituzione della società denominata Parco della Salina di Cervia; il 50° anno della manifestazione “Cervia Città Giardino”; la 30ª edizione de “La spiaggia ama il libro”; il 20° anno dall’apertura della Casa delle Farfalle. Infine verrà consegnato il Premio Romagna, sezione Territorio alla Società Parco della Salina di Cervia; e il Premio Romagna, sezione Cultura, alla manifestazione “La spiaggia ama il libro”.

Sempre il 17 ma alle 21.15 alla Torre San Michele “Cari poeti di Romagna”: il festival ricorda Marino Monti con letture, musiche, ricordi; Miro Gori legge Nino Pedretti; Elio Pezzi legge Tonino Guerra; Radames Garoia legge Marino Biondi; Mario Proli legge Mario Vespignani; Silvia Dall’Ara legge Grazia Deledda in Romagna; Maurizio Casali legge Lorenzo Stecchetti. Presenta il giornalista Pietro Caruso.

Il 18 giugno dalle 21.15 alla Torre San Michele “Mare, arte, Romagna: un viaggio nell’arte della Romagna con Alessandra Righini, storica dell’arte ed ospiti. Verrà consegnato il Premio Romagna sezione Arte a Helena Hamerski.

Il 19 giugno stesso luogo e orario, “Romagnoli in libreria”, la Romagna agli occhi di Davide Rondoni che sarà intervistato da Pietro Caruso.

Il festival dei bambini

Il 16 giugno dalle ore 21 in piazzetta Pisacane dalle ore 21 “Giornalisti in piazzetta”, laboratorio di piccolo giornalismo con Lo Spunk, a cura di Milena Monti, direttrice del giornale delle bambine e dei bambini. Organizza la libreria Bubusettete.

Le mostre

Ai Magazzini del Sale “Touroerator”: attraverso le sue opere, realizzate con il legno degli scafi delle barche dei migranti, Massimo Sansavini racconta il dramma delle migrazioni del XXI secolo; “A scuola di archeologia” degli studenti del Liceo Artistico e Musicale di Forlì; “Genti di Romagna” a cura di Stamperia Pascucci 1826 con disegni di Romano Buratti; “Romagna artistica”, ceramiche d’autore; “Arredi antichi della Romagna”; “La bottega del carnevale”: l’arte dei carristi di Gambettola.

Info: www.festivaldellaromagna.it; segreteria@fedasrl.it; 339 7563022.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui