MILANO MARITTIMA. Un giro in moto d’acqua in mare a Milano Marittima sta scatenando uno tsunami politico. Perché il mezzo utilizzato è quello della polizia e il ragazzo trasportato non è un bambino qualunque ma il figlio 16enne del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Una scena ripresa dal giornalista di Repubblica Valerio Lo Muzio più volte invitato ad allontanarsi – secondo quanto riporta il sito Repubblica.it – e a non inquadrare quanto stava accadendo da parte di due persone che prima si qualificano come appartenenti alle forze dell’ordine poi cambiano versione. Sull’accaduto, come scrive sempre Repubblica.it e come confermato al Corriere Romagna, sono in corso accertamenti da parte della Questura di Ravenna che ha avviato verifiche per capire esattamente cosa sia successo e la dinamica dei fatti relativamente a un uso improprio dei mezzi dell’Amministrazione.

Poco dopo lo stesso Salvini afferma che “Mio figlio sulla moto d’acqua della Polizia è un errore mio da papà, nessuna responsabilità va data ai poliziotti, che anzi ringrazio perché ogni giorno rischiano la vita per il nostro Paese”. 

Argomenti:

figlio

Matteo Salvini

milano marittima

moto d'acqua

polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *