Cerca di impedire il furto degli occhiali, preso a bastonate

Commerciante cerca di impedire il furto di un paio di occhiali e viene preso a bastonate. È accaduto ieri mattina in viale Regina Elena a Rimini. All’interno del negozio, un bazar di proprietà ad una coppia di bengalesi, si è presentato un gruppo di ragazzi nordafricani. Mentre alcuni di loro distraevano il titolare, uno si è messo in tasca il paio di occhiali. Il commerciante ha afferrato una mazza da baseball pretendendone la restituzione e per tutta risposta quelli gli sono saltati addosso. Lo hanno disarmato e picchiato con quella stessa mazza. Strattonata anche la moglie del commerciante che ha immediatamente dato l’allarme. La polizia ha intercettato alcuni dei giovani sospettati di essere gli autori dell’aggressione: sono in corso accertamenti, non si escludono provvedimenti.

La squadra mobile di Rimini ha invece arrestato un 21enne tunisino e ne ha denunciato un altro di 24 anni per detenzione di stupefacenti. I due sono incappati in un controllo dei poliziotti della sezione antidroga a Rivazzurra ; alcuni residenti avevano segnalato dei movimenti sospetti, di notte, nel parco giochi vicino al bagno 128. Il ventunenne tunisino è stato trovato in possesso di un involucro di cocaina del peso di 5 grammi e mezzo e cinquanta grammi di hashish. Con sé aveva anche un coltello a serramanico: ieri il giudice ha convalidato l’arresto e disposto nei confronti del nordafricano la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Rimini. Nell’ambito dello stesso servizio è stato anche denunciato a piede libero un 24 enne tunisino: ha dato un nome falso e in tasca aveva venti grammi di hashish.

L’altra notte, infine, sempre in viale Vespucci una Volante della polizia ha fermato un 35enne di nazionalità turca: dopo le verifiche eseguite nella banca dati dell’Interpol all’uomo è risultato che l’uomo era ricercato. Giudicato colpevole del reato di minacce in concorso, deve scontare la pena di tre anni: è stato accompagnato nel carcere di Rimini,

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui