Centro sportivo Mercato, per i gestori più proroga e meno spese

L’incubo “bollette”, con l’aumento esponenziale dei costi energetici, è stato “solo” l’ultimo in ordine di tempo dei problemi per i gestori di impianti sportivi. Come noto per questo motivo Comune e Soggetel – Body Art, società che gestisce il centro sportivo comunale, hanno deciso di chiudere la piscina da lunedì scorso fino al 27 febbraio.

Ma in tutto questo periodo di emergenza sanitaria le chiusure, la riduzione di utenza e l’incremento di costi avevano già fortemente colpito la gestione dell’impianto.

Per questo il consiglio comunale ha approvato alcune indicazioni per prolungare il contratto di concessione di piscina e annessi palestra e pubblico esercizio, sottoscritto nel 2007 e con scadenza nel 2027. «Le piscine e gli impianti sportivi sono attività fortemente penalizzate – ha spiegato l’assessore Ignazio Palazzi -. Con le varie chiusure si è determinato un mancato introito mentre le spese di gestione di fatto sono rimaste pressoché integrali. I contributi statali sono stati erogati in maniera molto tardiva e ridotta rispetto ad altre attività e si è evidenziata la possibilità e la necessità di andare a rivedere i termini della concessione grazie a nuove norme nel frattempo emanate. In sostanza prevediamo di prorogare la concessione per altri 8 anni, quindi dal 2027 al 2035, e di ridurre il contributo che la società ci dà per la realizzazione dei lavori. Il contributo è dimezzato (da 120.000 euro si passa a 60.000, ndr) e gli anni sono stati calcolati per permettere un recupero di quello che non è stato incassato negli ultimi 18-19 mesi». La proposta in consiglio comunale è stata approvata alla unanimità.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui