Centenario Guerra rinviato. Auguri al presidente onorario Sepúlveda

Centenario Guerra rinviato. Auguri al presidente onorario Sepúlveda

SANTARCANGELO. Come è noto, lo scrittore franco-cileno Luis Sepúlveda e sua moglie Carmen Yáñez sono risultati positivi al test del coronavirus domenica scorsa e attualmente sono ricoverati in isolamento in Spagna, in condizioni stabili. Sepúlveda è presidente onorario dell’Associazione Tonino Guerra. Sepúlveda e Yáñez avrebbero dovuto partecipare il 20, 21 e 22 marzo prossimi al primo degli eventi organizzati nel 2020 per celebrare il centenario del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra. I Comuni di Santarcangelo e Pennabilli, in collaborazione con l’Associazione Tonino Guerra e la Fondazione Focus, avevano infatti progettato di dare il via alle celebrazioni a partire dal compleanno di Tonino il 16 marzo e con l’assegnazione del PREMIO «ALLA» POESIA TONINO GUERRA, a cura del Comitato scientifico dell’Associazione Guerra e dell’Università degli Studi di Urbino.

Il 20 marzo al Palazzo del Rettorato di Urbino si sarebbe dovuta svolgere la cerimonia di consegna del Sigillo di Ateneo al poeta e scrittore olandese Cees Nooteboom (il quale non verrà in Italia a seguito delle indicazioni precauzionali legate al covid-19) che il giorno seguente a Pennabilli avrebbe ricevuto il Premio per la poesia e fatto visita ai luoghi di Tonino in compagnia di Luis Sepúlveda. Anche il 22 marzo non si potrà svolgere a Santarcangelo l’incontro, moderato da Concita De Gregorio, tra Luis Sepúlveda e Carmen Yáñez, tra le maggiori voci della poesia cilena la quale avrebbe ricevuto il Premio per la poesia. Inoltre il 29 marzo sarebbe venuto in visita a Pennabilli il grande regista tedesco e premio oscar Werner Herzog per ritirare il Premio per la regia “L’Orma dei bardi”.

A seguito delle disposizioni emanate e vista la sfortunata circostanza che ha colpito il presidente onorario Luis Sepúlveda e sua moglie si annullano le quattro giornate in programma a marzo. Si sta valutando l’attivazione di nuove formule di condivisione tramite mezzi digitali.

I Comuni e le Associazioni continuano dunque il proprio lavoro augurando pronta guarigione a Sepúlveda e Yáñez, con la speranza che la situazione si stabilizzi e sia possibile rendere il doveroso omaggio pubblico al Maestro Tonino Guerra nel suo centenario di nascita.

Il programma completo del centenario dal titolo “IL VIAGGIO LUMINOSO”, che si intendeva comunicare tramite conferenza stampa il 16 marzo, giorno del compleanno di Tonino Guerra, è costruito su tre momenti principali – dedicati alla poesia, al cinema e al paesaggio – nei periodi di marzo, luglio e settembre, attorno ai quali si affacceranno altri omaggi che istituzioni culturali, singoli cittadini, associazioni e artisti vorranno presentare.

Intanto il 16 marzo verrà emesso da Poste Italiane un francobollo commemorativo dedicato a Tonino Guerra. Poiché non sarà possibile svolgere la cerimonia di presentazione del francobollo in programma nella sala consiliare del Comune di Santarcangelo, l’emissione avverrà a porte chiuse presso Poste Italiane. Stessa sorte per il concerto commemorativo previsto per la sera del 16 marzo nel Comune di Pennabilli, sospeso per le ordinanze relative agli eventi pubblici.

La composizione del programma del centenario è curata da Andrea Guerra, figlio di Tonino, e presidente dell’Associazione e della moglie Lora Guerra, in sinergia con il professor Luca Cesari e Massimo Pulini, pittore e storico dell’arte. I direttori artistici stanno delineando il programma per le manifestazioni di luglio e settembre dedicate rispettivamente al cinema e al paesaggio, di cui si fornisce qui qualche anticipazione.

Dal 20 al 26 luglio le luci si accenderanno sullo Sferisterio di Santarcangelo trasformato in una piazza-cinema per ospitare “Il cinema illuminato”, una rassegna cinematografica a tema ambientale. Le proiezioni saranno precedute da incontri con ospiti d’eccezione che introdurranno le tematiche dei film e saranno occasione per ricordare le iniziative artistiche, poetiche, sociali e ambientali di Tonino, con particolare riferimento alla stagione romana del Cinema e ai Manifesti ai sindaci e alla Poesia. Inoltre ogni film sarà preceduto da una selezione e da un montaggio di “illuminazioni” di Tonino Guerra, estratte da importanti film dei quali è stato sceneggiatore o soggettista.

Considerato il ruolo di “illuminatore” del paesaggio della Valmarecchia, il percorso nell’immaginario di Tonino si concluderà dal 23 al 27 settembre a Pennabilli con una rivisitazione della fiera degli antichi frutti, arricchita con incontri sui temi di TERRA MADRE e del NUOVO PAESAGGIO, con la collaborazione del fondatore di Slow food Carlo Petrini e con ospiti che si occuperanno di luoghi naturali e antropologici, di cibo e agricoltura, di memoria della terra e memoria della bellezza. Il paesaggio come opera, ma anche come incompiuto, la questione della memoria umana e delle tracce armoniche, ricordando l’esempio di Tonino Guerra, con particolare riferimento alla costruzione di Fontane, alla riforestazione della Bellezza e all’applicazione di una legge disattesa, quella del “2 per cento” sulle opere pubbliche.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *