RIMINI. Dalla prossima settimana sarà possibile aprire il cassonetto dei rifiuti avvicinando il cellulare a un sensore. Una novità per le zone residenziali e si comincia dalle Celle, circa 2.500 le utenze coinvolte. Fra le particolarità, una porta di accesso più grande, il doppio dell’attuale. Continua intanto la caccia agli incivili, grazie alle sei telecamere posizionate vicino ai bidoni. Dai primi giorni di luglio sono quasi 300 i comportamenti scorretti al vaglio, per procedere all’identificazione dei trasgressori e quindi con le sanzioni.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Argomenti:

cassonetto

cellulare

rifiuti

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *