L'intervento del soccorso alpino e speleologico

RAVENNA. Brutto incidente alpinistico nel primo pomeriggio di ieri in località Cavrenno, frazione del comune di Firenzuola. Una donna di 48 anni residente a Bagnara di Romagna si trovava con un gruppetto di persone del Cai di Ravenna per un’arrampicata in località Rocchino di Cavrenno, comune di Firenzuola, zona Passo della Raticosa. La donna è salita per la via delle More e si arrampicava da sola in autosicura. Durante la salita l’alpinista ha iniziato a fare una diagonale per intercettare un’altra via che l’avrebbe portata fino alla sommità, ma – intorno alle 13.15 – un vecchio chiodo ha ceduto e la donna è rovinosamente caduta per 15 metri andando a fermarsi nella cengia sottostante, riportando nella caduta diversi traumi. I compagni del Cai hanno subito chiamato i soccorsi: la centrale operativa del 118 di Firenze ha inviato sul posto l’eliambulanza provvista di verricello con a bordo un tecnico di elisoccorso, la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico-servizio regionale Toscana stazione di Monte Falterona, e i Vigili del fuoco. Il recupero della donna è stato particolarmente difficoltoso: è stata raggiunta dal personale dell’elisoccorso con il verricello, quindi il medico, dopo averla valutata, le ha somministrato un analgesico a causa del fortissimo dolore. La donna è stata poi immobilizzata, posizionata sulla barella, recuperata con il verricello e trasportata all’Ospedale Careggi di Firenze in condizioni di media gravità.

Argomenti:

arrampicata

bagnara

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *