Claudio Cecchetto e l’occasione che non è stata colta da Misano: «A me non piace costruire palazzine o rotonde, ma eventi. Questo è quello che mi piace fare: nella mia vita con il cemento non ho mai fatto niente» dice da Milano, mentre sta organizzando le due date del concerto a San Siro di Max Pezzali, dopo che la prima è andata subito sold out.
«Allo stadio Meazza ci saranno 110mila persone. E dire che quando l’ho portato a Portoverde, per la festa di chiusura della campagna elettorale l’estate scorsa, i miei avversari lo hanno snobbato».
Cecchetto attacca: «Avrei voluto mettere tutta la mia esperienza a disposizione di Misano. Non sono diventato sindaco e neanche l’attuale amministrazione mi ha cercato. Mi chiamano da tutta Italia, mi stanno chiamando da diverse parti, qualcuno pensa che abbia voglia di fare il sindaco là. Visto che a Misano ormai non mi vedono più come “Cecchetto” ma come uno dell’opposizione, ho deciso di dedicarmi al mio lavoro che mi dà tante gratificazioni. Continuo ad amare Misano, penso che sia una “figata”».

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

claudio cecchetto

eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *