Cattolica, Trung Le Nguyen, celebre fumettista vietnamita-americano, al Mystfest

Un altro grande ospite in programma al MystFest 2022: venerdì 17 giugno alle 18 per GIALLI SOTTO L’OMBRELLONE. INCONTRI CON GLI AUTORIpressoAltamarea Beach Village (Viale del Turismo, 9) incontro speciale con Trung Le Nguyen, celebre fumettista vietnamita-americano per la prima volta in Italia, evento promosso in collaborazione con “Mare di libri – Festival dei ragazzi che leggono”. Il giovane autore, classe 1990, presenta per in questa speciale occasione Magic Fish-Le storie del pesce magico (Tunuè editore, 2022) una graphic novel di straordinaria intensità vincitrice di due Harvey Award e numerosi altri riconoscimenti. Le difficoltà di comunicazione, l’accettazione, la complessità dei rapporti familiari, la forza unificatrice delle storie, le nuove generazioni, il coming out sono i temi che attraversano una narrazione commovente e onirica. In uno stile che strizza l’occhio ai manga Trung Le Nguyen riesce a raccontare una storia emozionante che ricorda al lettore il potere e la magia della narrazione. A seguire l’ incontro con Marco Caselli, illustratore di 7Crimini – la serie crime a fumetto (Tunuè editore). Nati dalla penna di una sceneggiatrice, Katja Centomo, e di un avvocato, Emanuele Sciarretta, sette graphic novel guidano il lettore alla scoperta ogni volta di un crimine diverso che viene indagato e approfondito da giuristi esperti e professionisti del foro. Il primo volume è dedicato alla truffa e vanta l’approfondimento giuridico dell’avvocato penalista Enrico Maria Gallinaro e i disegni di Marco Caselli, illustratore classe 1989.

Per sondare i Misteri dello spazio il MystFest 2022 ha scelto come compagni di viaggio straordinari alcuni dei protagonisti dell’avventura di Urania cui sarà dedicato l’appuntamento in Piazza 1° Maggio alle 21. Cogliendo l’occasione per celebrare i 70 anni della storica collana Mondadori dedicata ai racconti di fantascienza, si svolgerà l’incontro con Franco Forte, direttore de Il Giallo Mondadori e di Urania, Dario Tonani, autore di Mondo9, Gianfranco Lollino, dell’Osservatorio astronomico Niccolò Copernico di Saludecio e Franci Conforti, vincitrice dell’ultimo Premio collegato alla collana. Ospite specialissimo sarà Franco Brambilla, illustratore e autore dell’immagine del festival, firma di fantascienza per eccellenza e creatore da oltre vent’anni delle copertine di Urania, che realizzerà dal vivo le sue visioni futuristiche. In esclusiva per il MystFest 2022, suggestioni e brividi fantascientifici  troveranno una sintesi spettacolare in Cosmogonia (ore 22.30 Piazza 1° Maggio) performance con coreografie itineranti, azioni teatrali, corpi, musica e parole a cura di Festi Group che si ripeterà nella serata di sabato 18 giugno.

Alle 23.30 si accende nuovamente il grande schermo del Salone Snaporaz (piazza del Mercato 15) per le VISIONI NOTTURNE, proiezioni cinematografiche di classici della fantascienza, presentate da Joe Denti, narratore della storia del cinema, in collaborazione con Circolo Cinema Toby Dammit. Questa sera è prevista la proiezione del film La Cosa di John Carpenter [USA, 1982, 109 min], film horror-fantascientifico liberamente tratto dal racconto La cosa da un altro mondo (Who Goes There? 1938) di John W. Campbell. La pellicola vede protagonista un gruppo di ricercatori di una base scientifica americana in Antartide alle prese con una forma di vita extraterrestre parassita, precipitata sulla Terra, con la facoltà di assumere le sembianze degli esseri con i quali viene a contatto, mutando continuamente aspetto. In mostra al Centro Culturale Polivalente Urania – 70 anni di storie dal futuro, una selezione di opere originali di Franco Brambilla, volumi e riviste del Fondo di documentazione del giallo e della fantascienza della Biblioteca comunale. Per uno sguardo più scientifico Alla scoperta dello spazio, tutte le sere in piazza 1° Maggio si potrà assistere all’osservazione guidata della volta celeste riprodotta in full dome all’interno di un planetario gonfiabile, a cura dell’Osservatorio astronomico “Nicolò Copernico” di Saludecio. E ancora, Invasioni da Mutonia, mutazioni di rottamiSculture per i corpi e per lo spazio, installazioni di Lu Lupan, della Mutoid Waste Company saranno visibili in piazza 1° Maggio per l’intera settimana.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui