Muore su una panchina della stazione ferroviaria di Cattolica mentre è in attesa del treno che avrebbe dovuto riportarlo a casa. È accaduto ieri pomeriggio, qualche minuto prima delle 16. La vittima, un marchigiano di cinquantotto anni, abitava a Marotta (Pesaro). Si è trattato di un malore: il referto medico parla di arresto cardiocircolatorio.

Ad accorgersi che qualcosa non andava nel viaggiatore è stato un macchinista in attesa di prendere servizio. Ha notato l’uomo sulla panchina del primo binario, accasciato in maniera innaturale, si è avvicinato per svegliarlo, ma non ha avuto risposta. A quel punto ha chiamato i numeri di emergenza. Comprensibilmente sotto choc gli altri passeggeri che stavano attendendo il treno sullo stesso binario: i soccorritori non hanno potuto fare nulla, l’uomo era già morto. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, ma è stata poi la polizia ferroviaria a occuparsi delle incombenze del caso. L’uomo è stato identificato subito: aveva con sé il portafogli con soldi, documenti e il biglietto del treno.

Argomenti:

cattolica

MUORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *