Cattolica, multe con l’autovelox di nuovo in crescita: oltre 6 al giorno

CATTOLICA. L’autovelox sulla Statale 16 pizzica sempre più automobilisti a correre oltre i limiti di velocità, più di sei multe al giorno in media. E’ quanto emerge dall’ultimo report della polizia municipale relativo alle sanzioni per le infrazioni al Codice della strada nel periodo da ottobre 2019 a gennaio 2020. In quattro mesi sono state elevate 2.635 multe in generale dai vigili urbani, con una media di 22 al giorno, e un incasso di 93 mila euro. Il 30 per cento del totale delle multe arriva dall’autovelox sulla Statale: da ottobre a gennaio, 775 sanzioni per eccesso di velocità, con un incasso di 35.355 euro mila euro, sempre nello stesso periodo. Una media di 6,4 multe ogni giorno. Per quanto riguarda l’impianto elettronico di controllo della velocità, nei primissimi giorni dalla posa, c’era una media elevatissima di circa 20 multe al giorno, ma il dato era collegato molto all’effetto novità.

Poi la media delle multe elevate dall’autovelox sulla Statale 16 si era attestato a circa 10 al giorno. Nel report che andava da metà 2016 a metà 2017, erano state pizzicate 3.489 auto in eccesso di velocità. Appunto, una decina al giorno. Nel quartultimo bollettino, invece, da ottobre 2017 a luglio della scorsa estate, 1.025 sanzioni in 10 mesi, meno di 4 al giorno. Poi, una media di poco superiore alle 2 infrazioni al giorno. Media salita a 3,6 multe al giorno, poi 4,4 nel bollettino da ottobre 2018 a settembre 2019. Ora, con il report uscito nelle ultime ore, 6,4 verbali al giorno.

Un tesoretto milionario

L’autovelox sulla Statale, il modello 106, costato 30 mila euro al tempo dell’acquisto da parte del Comune, è dotato di rilevamento laser e di postazione mobile. Dalle multe, Palazzo Mancini punta ad incassare un “tesoretto” di 2 milioni di euro nei prossimi tre anni. E’ quanto contenuto nel bilancio di previsione 2020-22. Nel capitolo dedicato alle sanzioni del Codice della strada viene previsto, infatti, un incasso di 700.000 euro annuo, che spalmato nel triennio porta alla stima complessiva di 2,1 milioni di euro. L’esecutivo ha individuato le destinazioni dei proventi, compresa la somma vincolata per legge da destinare a segnaletica, manutenzioni, barriere stradali, corsi di formazione, assunzione di vigili stagionali e altre voci vincolate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui