Cattolica. Menù green pass al bar fa scatenare il putiferio

CATTOLICA. Come sia arrivata a Roberto Burioni la locandina affissa sulla vetrina del Bar del Porto, non è chiaro. Il titolare del locale, Davide Giovannetti, che si trova in piazza Galluzzi, proprio di fronte al porto della Regina dell’Adriatico, dice di non averlo condiviso ed in effetti sulla pagina Facebook dell’attività non è presente alcun post che la raffigura.

Sta di fatto che domenica Burioni ha pubblicato la foto della locandina senza commentarla e riportando solo il luogo dove è stata scattata. Il foglio, specifica cosa sarà servito a chi è provvisto di green pass e cosa a chi non lo è: “spianate farcite” per i primi, “vuote” per i secondi; “tutti i tipi di gelato” per chi ha il green pass, solo il “ghiacciolo” per chi invece ne è sprovvisto; l’elenco, che appare dall’intento goliardico, prosegue con Mojito a fronte di acqua e menta, amari a fronte di camomilla, e così via.

Nel giro di nemmeno 24 ore, il post lanciato da Burioni registra oltre 12mila reazioni, quasi 1500 commenti e 700 condivisioni. Un putiferio che ha visto anche molti attacchi e prese di posizione in difesa. Molti i commenti che colgono la vena ironica della locandina ma tanti anche i commenti di utenti piccati per l’ennesima «discriminazione». C’è anche chi segnala come il post di Burioni abbia provocato una sorta di “rappresaglia” virtuale da parte dei “no-green pass”. «Da quando è stato pubblicato questo – spiega infatti un utente – si sono buttati a scrivere recensioni negative sul locale in questione sui maggiori social», segnalazione confermata sbirciando tra le recensioni della pagina Facebook del locale, la gran parte molto recenti e con chiari riferimenti alla locandina “indigesta”. Giovannetti però ha preferito non commentare per «evitare qualsiasi tipo di strumentalizzazione», spiega solo di «non aver cercato il clamore mosso dalla condivisione» del noto virologo marchigiano, e sulla locandina spiega «chi mi conosce sa interpretarla» anche se, probabilmente, dopo le reazioni delle ultime ore, anche tra i suoi concittadini, qualche dubbio su questa capacità di interpretazione appare legittima.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui