Cattolica. L’uomo della motosega scappa dai domiciliari armato

Cattolica. L'uomo della motosega scappa dai domiciliari armato

All’inizio sembrava solo una brutta depressione, nel giro di qualche tempo invece l’uomo, un sessantenne di origine napoletana residente a Cattolica, non ha risposto più ai farmaci, né alle terapie del centro di salute mentale. Negli ultimi giorni si è reso protagonista di un crescendo di episodi violenti che però, legge alla mano, non gli sono costati la misura cautelare del carcere. Di arresto domiciliare in arresto domiciliare l’altra sera è stato destinato alla Caritas di Cattolica. Ha derubato un altro ospite del telefonino, si è impossessato di un coltello ed è scappato facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri hanno rafforzato la sorveglianza alla moglie dell’uomo, picchiata e minacciata di morte. Altrettanto sarà fatto nei riguardi del medico di una clinica privata al quale il sessantenne aveva fatto visita annunciando l’intenzione di volerlo fare a pezzi con una motosega.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *