Cattolica, lotta alla processionaria: i contatti utili per le segnalazioni

 Cattolica in questo periodo si sta verificando una proliferazione di Processionarie, in particolare sui pini: l’Amministrazione comunale di Cattolica, insieme a Geat, società incaricata della lotta antiparassitaria, invita la cittadinanza a prestare attenzione e a seguire alcune semplici regole per evitare che persone e animali entrino a contatto con le forme larvali di questi pericolosi insetti.    La Processionaria è un lepidottero notturno le cui larve, tra febbraio e aprile, completano il loro ciclo larvale, scendendo dagli alberi su cui hanno formato nidi per superare l’inverno, in particolare pini e querce, e formando lunghe file indiane (dalle quali deriva il nome). Sono dotate di peli urticanti che le rendono pericolose per le persone e gli animali, provocando infiammazioni, dermatiti e reazioni allergiche di varia entità. Si consiglia pertanto di:

  • evitare di sostare in prossimità delle piante o delle aree infestate; 
  • evitare di asportare i nidi con mezzi e modalità non idonei e senza adeguate protezioni, in quanto si potrebbe causare la fuoriuscita delle larve eventualmente presenti all’interno. È consigliabile chiamare una ditta specializzata per la bonifica (Geat in caso di piante pubbliche o su suolo pubblico);
  • evitare di raccogliere le larve anche se dotati di dispositivi di protezione (guanti) in quanto gli aculei, estremamente leggeri, potrebbero facilmente liberarsi nell’aria; 
  • tenere sotto controllo bambini e animali domestici, spesso incuriositi da queste larve dal comportamento gregario, evitando che si avvicinano alle larve;
  • consultare il proprio medico nell’eventualità di contatto con gli occhi, inalazione o ingestione di peli urticanti.   

Nel caso in cui i cittadini o le cittadine individuassero nidi o presenza di processionaria su piante pubbliche o suolo pubblico, è possibile segnalarli al numero di pronto intervento di Geat 0541 668011 (tasto del percorso telefonico 6) oppure all’indirizzo mail: info@geat.it. La società si occuperà di bonificare l’area così da evitare la proliferazione di questo insetto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui