Cattolica, il Comune studia gli interventi per il porto

Si è svolto ieri un incontro tra il vicesindaco ed assessore alla Pesca, Alessandro Belluzzi, ed il direttore della Coop Casa del Pescatore, Nicola Tontini, cui ha preso parte anche il tecnico di Palazzo Mancini Marco Vescovelli. Un momento per confrontarsi e raccogliere le necessità più stringenti per chi lavora nel settore ittico e vive quotidianamente l’area portuale. Vi è stato modo di fare un vero e proprio sopralluogo della zona e valutare le azioni da intraprendere per la messa in sicurezza delle banchine.

Tra i punti affrontati quello della revisione del palancolato metallico ed una attenzione all’area della banchina dello scarico del pescato. Da programmare anche il rifacimento dell’intonaco per il tratto di banchina lato Rimini, e la sistemazione dei ferri di armatura e ripristino delle casse di espansione. Si è concordato anche sulla necessaria sistemazione della pavimentazione delle aree di lavoro della marina peschereccia, la sostituzione degli angolari di protezione alla pavimentazione della darsena, il rifacimento delle scalette di sicurezza delle banchine. Valutato anche il possibile ripristino funzionale della pesa pubblica. Tema recentemente affrontato, anche con i rappresentati della Ferretti Group ed i sindacati, è stato quello delle operazioni di dragaggio della darsena e la sistemazione delle catenarie.

“L’incontro con il direttore della Cooperativa Casa del Pescatore – ha sottolineato Alessandro Belluzzi – si inserisce e fa seguito ad un più ampio percorso di ascolto degli operatori del territorio per recepire le loro necessità. Dopo aver ricevuto e dialogato con i lavoratori della cantieristica navale, ho voluto confrontarmi sui bisogni di chi lavora nel settore ittico per programmare una serie di azioni da mettere in campo. La nostra attenzione è alta e l’obiettivo è garantirne la sicurezza e dare piena funzionalità al nostro porto, un fiore all’occhiello ed una risorsa per il territorio sia dal punto di vista economico che occupazionale. L’impegno sarà puntare a recuperare risorse importanti da investire negli interventi necessari affinché chi vive ed opera quotidianamente quest’area possa continuare a lavorare nelle migliori condizioni possibili”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui