Cattolica, i cartelloni teatrali della Regina

Il Teatro della Regina e il Salone Snaporaz di Cattolica sono pronti ad alzare il sipario sulla nuova stagione al via il 28 ottobre con 20 titoli tra prosa, musica, danza e teatro comico.

«Dopo gli spettacoli estivi, cominciamo ora con Cattolica a presentare le stagioni nei teatri e questa ripartenza è un segno importante – commenta il direttore di Ater Fondazione Roberto De Lellis –. Lo spettatore sceglie e lo farà con più severità, quindi è nostro compito rispettarlo senza mai darlo per scontato. Le prime risposte stanno già arrivando dal pubblico e ne siamo contenti».

«Un cartellone fatto di riprese e novità che tiene conto soprattutto di progetti costruiti attorno agli spettacoli – sottolinea la direttrice dei teatri Simonetta Salvetti –. Spazio a Dante nel 700° anniversario della sua morte con un’iniziativa che coinvolge il Teatro delle Albe e un’attenzione particolare alla musica dal vivo, settore fortemente penalizzato dalla pandemia, grazie al nuovo circuito “Biglia” insieme ai quattro live club tra i più importanti della regione (Locomotiv Club di Bologna, Bronson di Ravenna, Off di Modena e circolo Arci Kessel di Cavriago) e il teatro comunale Laura Betti di Casalecchio di Reno».

L’apertura sarà proprio affidata a questo nuovo progetto e il 28 ottobre al Salone Snaporaz ci sarà la sonorizzazione dal vivo del film Inferno (1911) a cura degli Ovo a ingresso libero. Anche il cartellone del Teatro della Regina si apre omaggiando Dante il 3 novembre con Fedeli d’amore di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari. Il Teatro delle Albe presenterà anche il film di Martinelli The sky over Kibera e un incontro con gli studenti del Volta-Fellini sulle figure femminili dantesche. Il tema dell’Amore ritorna nello spettacolo di Pippo Delbono, in cui la cultura portoghese e gli effetti della pandemia si fondono, mentre un sentimento che condanna a una solitudine amara è al centro di Interno familiare portato in scena il 25 novembre dalla voce di Iaia Forte e dal sax di Javier Girotto.

Tre gli appuntamenti di dicembre: il Concerto di Natale, la danza di Marco D’Agostin in First love e Lo schiaccianoci del Balletto di Milano. Il 2022 inizia con il ritorno a Cattolica di Paolo Cevoli ne La sagra famiglia e prosegue con Geppy Gleijeses, Marisa Laurito e Benedetto Casillo in Così parlò Bellavista. Arriva poi la Medea di Silvio Castiglioni da Euripide insieme alle immagini di Georgia Galanti e ai suoni di Gianmaria Gamberini, mentre il 28 gennaio c’è Lo zoo di vetro nell’adattamento del giovane regista Leonardo Lidi. Mario Perrotta presenta Un bès sull’artista Antonio Ligabue e non mancheranno i passi di Stefania Tansini e Roberto Tedesco rispettivamente in La danza terribile e Punch 24. Il 24 febbraio protagoniste Le sorelle Robespierre con Alessandro Fullin e Simone Faraon. La Toscanini irrompe con un programma interamente mozartiano per poi lasciare spazio a Piazzolla tango del Cuarteto Tipico Tango Spleen. Si omaggia il mondo del liscio il 19 marzo con le parole di Ivano Marescotti e la musica dell’orchestra di Mirko Casadei.

«Un teatro che mette insieme creando ponti» è quello desiderato da Marco Paolini in Sani! Teatro fra parentesi: le mie storie per questo tempo in calendario il 26 marzo. Il 5 aprile va in scena Gli altri. Indagine sui nuovissimi mostri di Kepler-452 con Nicola Borghesi e si chiude il 12 aprile con Il berretto a sonagli, capolavoro di Luigi Pirandello per la regia di Gabriele Lavia. La stagione sarà anche l’occasione per riflettere sul teatro di narrazione grazie a un ciclo di incontri con generazioni diverse di attori unite da questo comune denominatore.

Da martedì 19 ottobre sarà attiva la vendita di soli biglietti degli spettacoli fino a dicembre nella biglietteria del teatro e online su www.vivaticket.it.

Da martedì 23 novembre i biglietti per gli spettacoli in programma da gennaio. Inizio 21.15.

www.teatrodellaregina.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui