Cattolica, disabili: un percorso dal Comune alla Stazione

CATTOLICA. Da Palazzo Mancini alla nuova stazione del treno di Cattolica, un percorso libero dalle barriere architettoniche. E’ una delle proposte emerse martedì sera in Commissione Territorio e ambiente nella quale è stata avviato il percorso per elaborare un Piano di eliminazione delle barriere architettoniche in città.
«Ascolteremo le varie associazioni del territorio sensibili al tema, in modo da fare scelte che possano andare incontro alle esigenze di chi ha problematiche motorie, nell’accesso agli spazi pubblici cittadini», dice il presidente della Commissione Massimiliano Gessaroli (Cattolica nel Cuore).

Lavori e risorse disponibili

Uno degli aspetti principali sui quali lavorare riguarda «la creazione di schede focalizzate su aree specifiche cittadine, da utilizzare nel momento in cui si andrà ad intervenire, anche con piani urbanistici, in quelle zone di riferimento – anticipa il capogruppo M5s Fabrizio Girometti -. Penso ad esempio a itinerari di 300-400 metri, o anche alle strade e marciapiedi da riasfaltare con l’Accordo quadro. Nel momento in cui si interverrà sugli asfalti, si potrà valutare, in base al lavoro da fare, e alle risorse disponibili, eventuali interventi migliorativi per eliminare le barriere architettoniche. Su viale Trento, ad esempio, non ce ne sarà bisogno, perché il piano di riqualificazione già prevede di superare qualsiasi problema di questa natura».

Massima collaborazione

Il consigliere Pd Marco Secchi ci tiene a puntualizzare che «su questo tema non ci saranno bandiere politiche, è un argomento di tutti, trasversale, che porteremo avanti in commissione nella massima collaborazione e condivisione tra i gruppi consiliari di maggioranza e opposizione». E ancora: «Vogliamo attivare delle schede utili da sviluppare nei prossimi anni. Abbiamo proposto, tra le varie aree cittadine, di creare un percorso accessibile ai disabili, senza barriere architettoniche, che colleghi il Comune con la stazione del treno, alla luce dell’intervento di riqualificazione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui