Cattolica, ampliato il bando di sostegno alle imprese

Ultimi dettagli, in fase di approvazione, per il nuovo bando che prevede la concessione di contributi a sostegno di imprenditori che abbiano avviato nel corso del 2021 a Cattolica nuove attività artigianali, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e di commercio in sede fissa. L’importo del contributo per ogni impresa ammessa potrà variare da un minimo di 500 euro ad un massimo di 1.500. Ammissibili al finanziamento spese per l’avvio attività o tasse come Imu e Cosap. Rispetto al bando del precedente anno, lo stanziamento complessivo approvato dall’Amministrazione è aumentato da 10mila a 12mila euro, mentre l’età anagrafica per poter accedere al contributo scende dai 40 ai 35 anni. A breve sarà possibile consultare il bando in tutti i suoi dettagli e scaricare il relativo schema di domanda sul sito internet dell’ente. Le domande di partecipazione potranno essere presentate dal prossimo 13 dicembre ed entro e non oltre il 28 gennaio 2022.

“Siamo soddisfatti – spiega l’Assessore alle attività economiche, Alessandro Belluzzi – di poter riconfermare il bando per le nuove attività, ma ancor di più per l’aver apportato delle modifiche frutto della concertazione con le associazioni di categoria. Abbiamo raccolto le sollecitazioni che ci sono arrivate e per l’anno in corso siamo riuscita ad incrementare il fondo disponibile portandolo sino a 12mila euro. Ma non ci fermiamo qui e puntiamo a renderlo strutturale dal 2022 aumentando le risorse a 15mila euro. Altra modifica sostanziale è quella dell’abbassamento dell’età anagrafica per poter accedere ai finanziamenti che passa dai 40 ai 35 anni. Questo perché abbiamo immaginato di poter andare ad incidere sulle nuove generazioni ed intercettare una platea più ampia e più giovane. Con questo misura di sostegno abbiamo pensato di aggiungere, alle vie presenti nello scorso bando, anche le vie Matteotti e Fiume che purtroppo negli ultimi anni, anche a causa dell’emergenza pandemica, stanno attraversando un periodo di sofferenza. Col bando che uscirà a breve miriamo ad aiutare un settore in forte difficoltà mettendo in circolo risorse fresche che potranno dare un ristoro a chi ha scelto di investire sul nostro territorio con una nuova società, dimostrando la vicinanza dell’Amministrazione soprattutto ai ragazzi che intendono approcciarsi al mondo imprenditoriale”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui