Castrocaro, nella casa dello spacciatore spuntano trapani, smerigliatrici e il bottino di furti a imprese edili

Nei giorni scorsi, nel corso di prolungati servizi di osservazione e controllo di un sospettato, la Squadra Mobile della Questura di Forlì, dopo una perquisizione d’iniziativa effettuata all’interno di un’abitazione, ha rinvenuto droga e diverso materiale edile rubato da ditte specializzate.

Proprio a seguito della recrudescenza dei furti nelle ditte degli scorsi mesi, il Questore Lucio Aprile ha disposto più incisivi controlli nelle zone interessate dal fenomeno, con specifico riferimento alle ore serali e notturne.

La svolta delle indagini c’è stata quanto gli investigatori della Squadra Mobile, seguendo il sospettato, hanno individuato un’abitazione a Castrocaro Terme, che non era affatto a lui riconducibile. I successivi servizi di appostamento hanno consentito di verificare un anomalo andirivieni di persone che non erano del posto, evidenziando la possibilità che si trattasse di un luogo utilizzato per l’acquisto di droga. Di conseguenza è stata effettuata una perquisizione locale.

Nel corso della perquisizione è stata subito rinvenuta della sostanza stupefacente e materiale per il confezionamento nella disponibilità di una coppia, lei italiana e lui cittadino marocchino, entrambi già conosciuti per pregresse indagini.

Tuttavia, tenuto conto che l’uomo annovera precedenti per furti, è stato effettuato un controllo più approfondito dell’immobile, all’esito del quale sono stati rinvenuti e sequestrati circa una trentina di oggetti, tra cui trapani, smerigliatrici, levigatrici e biciclette elettriche, alcuni dei quali erano stati denunciati come provento di due furti avvenuti all’interno di una ditta di carpenteria di Forlì. Tutti i beni sono stati sequestrati e la coppia è stata denunciata in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato di ricettazione in concorso; l’uomo è stato inoltre denunciato per il reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.

Parte della merce è stata già restituita a un proprietario che ne aveva denunciato il furto, per un valore di oltre 10.000 euro.

Eventuali vittime di furti di materiale edile possono contattare gli uffici della Questura al seguente interno: 0543719517.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui