Castrocaro. Nasce un comitato con le richieste ai candidati sindaco

Nella cittadina termale si costituisce un nuovo comitato per sensibilizzare i prossimi amministratori sulla necessità di valorizzare il patrimonio ambientale e culturale di Castrocaro e Terra del Sole. Si mobilitano i cittadini, anche se ancora manca l’ufficialità da ambo gli schieramenti sugli eventuali candidati per le amministrative che in tarda primavera interesseranno il Comune.

Turismo da valorizzare

«Ogni tanto torna fuori il tema del riconoscimento Unesco per Castrocaro e Terra del Sole, è giusto guardare in alto ma non dobbiamo perdere di vista le cose a noi più vicine e che ci consentiranno di ottenere un titolo che inseguiamo almeno dal 1999 – fanno presente Alberto Bravi, Mannino Gaetano, Guido Arfelli, Edo Tassinari e Giuseppe Liverani del neo Comitato promotore –. Il nostro turismo è in crisi ma, forse, la nostra attrattività è da migliorare e da qui l’esigenza di investire sul territorio e far emergere le sue potenzialità».

Percorso pedonale

Il Comitato, però, entra nel merito e mette in evidenza una prima esigenza. «Tra le tante opere, c’è la realizzazione di un percorso pedonale in terra battuta attorno alle mura di Terra del Sole. Se ne parla da almeno 20 anni ma non è mai stato realizzato. I lati della cittadella sono praticamente invisibili, non ci sono nemmeno strade laterali che ne consentano la visione. I pochi turisti che, rispetto al potenziale che potremmo attrarre, che giungono a Terra del Sole ne rimangono affascinati. Allo stesso tempo si chiedono, oltre alla visita a Palazzo Pretorio, alla Rocca e agli antichi, perché tale percorso non esista».

Allora come fare affinchè questo progetto giunga a compimento? «Parrebbe semplice realizzare questo sentiero: basterebbe chiedere ai pochi legittimi proprietari dei terreni attorno alle mura il diritto di passaggio ed il Comune, con pochi euro, potrebbe realizzare l’intervento. Lo si è fatto per altri sentieri perché non per questo»? Insomma, i tempi sono maturi.

Lettera al futuro sindaco

«Chiediamo alla futura amministrazione di farsi carico di questo progetto attraverso la delineazione di un percorso da condividere al quale questo Comitato chiede di poter collaborare». I promotori, tra l’altro e proprio in questi giorni, hanno redatto una lettera aperta, indirizzata al futuro sindaco, con la quale si intende sensibilizzare anche la cittadinanza interessata che potrà dare il proprio sostegno dando la propria adesione. Chi lo ritiene potrà farlo all’edicola Orlando, alla pasticceria Gran Caffè 900, all’edicola Ilaria, al bar Mora o al Computer Saferica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui