Castrocaro, Billi: “La vera sfida? Mantenere le promesse”

Dopo 10 anni, al Comune di Castrocaro e Terra del Sole il testimone passa al centrodestra. Francesco Billi è il nuovo sindaco, eletto con il 53,30% dei voti. «Stiamo festeggiando – esordisce il neo primo cittadino del Comune termale –. È un risultato che ci dà fiducia. C’è stato un consenso importante che è andato oltre le aspettative, evidentemente i cittadini avevano voglia di un cambiamento». E sono proprio i risultati elettorali a parlare. Francesco Billi ha vinto con il 53,3% delle preferenze e nello specifico ha incassato 1.494 voti, 349 in più rispetto alla sindaca uscente Marianna Tonellato di “Insieme per crescere” che si è fermata al 40,5%. Non guadagna, invece, nessun seggio il terzo candidato, Filippo Turchi della lista “Noi di Castrocaro” che ha ottenuto il sostegno di “Io Apro Rinascimento” di Vittorio Sgarbi. L’ex consigliere comunale ha conquistato il 5,85% delle preferenze, ovvero 164 voti. Ciò significa che a Billi e alla lista “Per Billi sindaco” vanno 8 seggi contro i 4 ottenuti da Tonellato e “Insieme per crescere”. Alle urne si è presentato il 55,95% degli aventi diritto al voto, pari a 2.872 elettori su un totale di 5.133 mentre sono state 45 le schede nulle e 24 quelle bianche. Un risultato completamente ribaltato rispetto alla tornata elettorale del 2017.

«Ora rimaniamo con i piedi per terra – prosegue Billi -, questa è solo la prima battaglia. La vera sfida sarà arrivare tra cinque anni avendo mantenuto le promesse fatte in questa campagna elettorale così che i cittadini possano riconfermarci la loro fiducia. Inizieremo sin da subito a lavorare per la nostra comunità e per il territorio. La prima cosa che farò sarà riallacciare i rapporti tra i cittadini e la pubblica amministrazione. Non solo, più attenzione al mondo giovanile. Già in autunno vorrei convocare alcune assemblee per condividere gli obiettivi dei prossimi cinque anni». Di fatto per Billi si tratta di un ritorno all’interno del Municipio: infatti il neo primo cittadino è già stato assessore nella giunta guidata da Francesca Metri.

Per quanto riguarda le preferenze, nella lista di Billi, Silvia Zoli ne ha totalizzate 228, Catia Conficoni 170, Alessandro Ferrini 138, Daniele Valliceli 127, Massimo Paolini 117, Mauro Maraldi 106, Fabio Vespignani 81, Elisa Bassani 80. Nella lista della Tonellato, invece, 244 preferenze per Patrizia Campacci, 115 a testa per Mirca Minari e Alessandro Piazza, 105 per Ivan Fabbri, 82 per William Sanzani.

Nella lista Turchi, che però non avrà rappresentanti in consiglio, il massimo delle preferenze sono andate a Matteo Rinaldi con 23.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui