Castel San Pietro, nuovo invaso in autunno per l’acqua in campagna

Entro l’autunno il territorio agricolo di Castel San Pietro avrà una sua risposta all’approvvigionamento idrico. Un tema quantomai d’attualità visto il periodo non certo felice in termini di precipitazioni piovose. Si tratta della realizzazione del nuovo invaso di stoccaggio idrico a Castel San Pietro Terme, nella frazione di Poggio Grande, che rappresenta uno dei principali interventi che si stanno realizzando per aumentare la resilienza del territorio alla scarsità di pioggia.

Il progetto

L’intervento seguito dalla Bonifica Renana permetterà di avere un bacino capace di accumulare durante la stagione invernale 100mila metri cubi d’acqua, da distribuire poi l’irrigazione durante l’estate. Si tratta di un progetto che prevede un investimento di 2.378.000 euro, molti dei quali ottenuti grazie a finanziamenti regionali, e che vede una partnership istituzionale importante tra cui vi sono il Comune di Castel San Pietro che ha reso disponibile l’area, la Regione che ha cofinanziato l’opera con i fondi del Piano Regionale di Sviluppo Rurale e la Bonifica Renana che ha progettato e sta realizzando questo laghetto artificiale. Il nuovo invaso servirà direttamente un distretto irriguo da 170 ettari. In queste settimane si stanno completando le opere di arginatura, visto che lo scavo e le opere di presa e scarico sono da tempo pronte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui