Castel San Pietro, la Colletta Alimentare porta 3.826 chili di spesa per i bisognosi

La comunità di Castel San Pietro Terme ha risposto con generosità all’iniziativa della Colletta Alimentare, promossa dalla Fondazione banco alimentare onlus che si è tenuta nei giorni scorsi, donando 3.826 chili di prodotti destinati alle persone in difficoltà. Hanno partecipato con i propri volontari nei punti vendita le associazioni Scout, Alpini, Caritas, più le Scuole Malpighi. I punti vendita aderenti sono stati 6: Conad Margherita di via Matteotti, Coop Alleanza 3.0 di via Roma , Coop Reno di Osteria Grande, e i tre sulla via Emilia: Pam Panorama, MD e Meridiana. «La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare – spiegano gli organizzatori – è un’occasione fondamentale per la raccolta di quei prodotti che molto difficilmente il Banco Alimentare riesce a reperire durante l’anno (es. olio, omogeneizzati ed altri prodotti alimentari per l’infanzia, pelati, legumi, …). Questo appuntamento, al tempo stesso, rappresenta un’importante possibilità per sensibilizzare il grande pubblico sui temi dello spreco e della fame, coinvolgendo milioni di persone in un puro gesto di gratuità».
Quest’anno, oltre alla giornata in presenza, si poteva donare anche attraverso le apposite charity card oppure facendo la spesa online sulle piattaforme di alcune catene della grande distribuzione. Su Amazon.it/bancoalimentare è ancora possibile donare, fino al 10 dicembre. I prodotti della Colletta vengono distribuiti – come avviene anche per quelli che il Banco recupera durante l’anno – alle organizzazioni caritative convenzionate che assistono direttamente persone bisognose di aiuti alimentari. Le organizzazioni sul comune di Castel San Pietro sono 4 e sostengono circa 330 persone.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui