Cassandra Raffaele alla liuteria Diego Suzzi di Cesena

È festa doppia per Cassandra Raffaele (1975); cantautrice e polistrumentista sicula di Vittoria (Ragusa), che nel 2010 partecipò al 4° XFactor, da sei anni vive a Cesena; la Romagna è diventata il suo regno produttivo. Nello studio forlivese di Roberto Villa ha realizzato il nuovo album “Camera Oslo” che, uscito il 27 maggio, oggi alle 18.30 viene presentato alla Liuteria Diego Suzzi, uno dei nuovi luoghi per la musica nel centro di Cesena (via Cesare Battisti 2). Al disco si aggiunge un successo ancora più fresco; Cassandra è fra gli otto finalisti del Premio Musicultura 2022, conquistato con il pezzo “La mia anarchia ama te”. Fra gli otto vincitori, la giuria (fra i nomi Mannoia, Vecchioni, Vasco Rossi), ha inserito pure il ravennate Yo (1999). Tutti si esibiranno allo Sferisterio di Macerata il 24 e 25 giugno, in diretta su Rai Radio 1. «Considero “La mia anarchia ama te” il pezzo portabandiera del disco – dice Cassandra –. È un omaggio alla musica che anche nell’arrangiamento porta segni di libertà, muovendosi tra suoni analogici e richiami vintage. Ho dovuto usare la mia parte anarchica per amarla, proteggerla e rispettarla, in un momento personale in cui sentivo di non riuscire più ad averne cura. Mi auguro che possa toccare il vissuto di chiunque intenda l’amore in questo senso, una prova di coraggio e consapevolezza, contro ostacoli e paure».

Il pezzo si accompagna a un video di Matteo Casarini anche danzato, elegantemente cinematografico. Musicalmente questo Lp rimanda a sonorità anni 70; la musica è accurata, corposa nell’orchestrazione, i testi sono pensati per un album che rivela dedizione e riflessione matura. Ingresso libero.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui