Nuova caserma dei carabinieri a Riccione, accordo con Arma e Demanio

Nuova caserma dei carabinieri a Riccione, accordo con Arma e Demanio

RICCIONE. Primo passo verso la nuova caserma dei carabinieri a Riccione. Individuata l’area, di circa 5mila mq, corrispondente alla metà della superficie attualmente adibita a parcheggio di fronte all’ex liceo Volta, in cui sorgerà la nuova sede dell’Arma in via Cortemaggiore. Nella seduta del prossimo 21 novembre il Consiglio Comunale sarà chiamato a pronunciarsi sull’atto di indirizzo concernente la costituzione del diritto di superficie sull’area.

Il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, di concerto con l’agenzia del Demanio, ha proposto l’edificazione, con fondi pubblici, della futura caserma sull’area di proprietà comunale che verrà concessa in diritto di superficie gratuito allo Stato per 99 anni. 

Con questo accordo raggiunto dall’Amministrazione Comunale con l’Arma dei Carabinieri e l’Agenzia del Demanio, la progettazione, l’investimento finanziario e la futura manutenzione, saranno tutti a carico del Ministero della Difesa. Al Comune spetterà la cessione del diritto di superficie dell’area.

“Grazie a questo – afferma il sindaco Renata Tosi – lo sblocco dell’empasse per la costruzione della nuova Caserma rappresenta un grande passo in avanti per riorganizzare sul nostro territorio la nuova ‘Casa’ dei Carabinieri. Dopo molti anni in cui l’Arma si è trovata ad utilizzare una sede non adeguata per dimensioni, vetustà e carenze logistiche ed operative; la nuova Caserma potrebbe diventare realtà in tempi ragionevolmente brevi. Una sistemazione che consentirà ai militari una rinnovata sede e nuovi alloggi, per svolgere il delicato e strategico lavoro di salvaguardia della sicurezza nella nostra città in tutte le condizioni necessarie. Dopo il passaggio in Consiglio Comunale, gli uffici comunali ai lavori pubblici e al patrimonio saranno in stretto contatto con L’Arma e con il Demanio per espletare le prossime procedute tecniche. La sicurezza è una nostra priorità ed è un tema che va affrontato con un ampio respiro territoriale, la stretta sinergia che abbiamo innescato con l’Arma sono certa avrà risvolti determinanti per la città di Riccione”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *