Casalinghi, felpe, giochi da tavolo: 9mila articoli non a norma sequestrati a Forlì, Cesena e Cesenatico

La Guardia di Finanza di Forlì-Cesena ha sequestrato quasi 9 mila articoli recanti marchi contraffatti o posti in vendita in violazione delle norme previste dal codice del consumo e denunciato alla competente Autorità Giudiziaria tre persone per i reati di commercio di prodotti con segni falsi e di ricettazione; due di esse sono state anche segnalate alle competenti Autorità amministrative per l’irrogazione delle previste sanzioni amministrative. L’operazione è stata eseguita in diverse località della provincia con l’obiettivo di contribuire a garantire una protezione efficace dei consumatori e un mercato competitivo.

A Forlì 8mila prodotti di cancelleria e casalinghi

Nel dettaglio, i militari del Gruppo di Forlì hanno sequestrato, presso un esercizio commerciale cittadino, oltre 8 mila prodotti di cancelleria e casalinghi posti in vendita in violazione del codice del consumo e della normativa a tutela della salubrità degli alimenti e 32 mazzi di carte di un noto gioco da tavolo per la famiglia. Il titolare del negozio è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per i reati di commercio di prodotti con segni falsi e di ricettazione; lo stesso è stato anche segnalato alla locale Camera di Commercio per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.

A Cesena felpe e t-shirt

Le Fiamme Gialle di Cesena, invece, hanno proceduto al sequestro di oltre 60 capi d’abbigliamento contraffatti (tra felpe e t-shirt) presso un magazzino al dettaglio della stessa città; anche in questo caso una persona è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di commercio di prodotti con segni falsi, frode nell’esercizio del commercio e ricettazione. Lo stesso soggetto si è reso responsabile, altresì, della commercializzazione di articoli di abbigliamento non conformi al codice del consumo e, conseguentemente, è stato anch’egli segnalato alla Camera di Commercio per l’irrogazione delle correlate sanzioni pecuniarie.

A Cesenatico t-shirt e marsupi

A Cesenatico, infine, i Finanzieri della Tenenza hanno sequestrato oltre 200 capi contraffatti (fra t-shirt e marsupi) all’interno di un esercizio commerciale, denunciando alla Magistratura una persona per i medesimi reati di commercio di prodotti con segni falsi e di ricettazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui