Imola, identificato e denunciato aggressore “nazi”, ferì un minore

IMOLA. Nella notte tra il 30 e 31 ottobre scorso, a una festa privata in una frazione imoelse della Vallata, aveva aggredito un minorenne imolese per il semplice fatto che lo aveva preso in giro e “guardato storto”. Così aveva estratto un coltello e aveva rincorso il giovane ferendolo fortunatamente in maniera non grave a una coscia, provocandogli una prognosi di 10 giorni. Il gesto descritto dal minorenne terrorizzato, la cui denuncia venne raccolta la stessa sera, dai carabinieri di Casalfiumanese, aveva preoccupato gli inquirenti: non solo l’aggressore, vestito di nero e coi capelli rasati, aveva cercato di colpire alle gambe la vittima, ma anche dalle dichiarazioni dei testimoni presenti ai fatti, risultava avesse tentato di accoltellare al collo il minorenne, non riuscendovi per pura fortuna.

L’indagine dei carabinieri di Casalfiumanese ha portato a individuare l’aggressore, appena maggiorenne. Durante la perquisizione avvenuta ieri al suo domicilio a Massa Lombarda, è stato trovato in possesso di due coltellacci artigianali di 13 e 48 cm (del tutto compatibili con le descrizioni di quella drammatica sera), del medesimo abito nero con cui era intervenuto alla festa ad ottobre, oltre ad alcuni stemmi di Casapound, immagini esoteriche e blasfeme, alcuni stemmi nazisti e all’adesione a chat-social, che saranno debitamente, approfonditamente analizzate dai militari, riportanti apprezzamenti al gerarca nazista Priebke. Al momento per lui sarebbe scattata una denuncia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui