Carovane nomadi all’Rds Stadium: panni stesi in strada

Assediati dalle carovane di nomadi che, ormai dalla scorsa estate, ciclicamente tornano in via Voltolini, dietro il Rds Stadium per “soggiornare”. Una situazione segnalata più volte dai residenti, o meglio da chi lavora in quella zona, prevalentemente fatta di uffici. A farsi portavoce del disagio è l’amministratore di uno degli stabili, l’Office Work 2, che rimarca l’ultimo episodio accaduto, per il quale si appresta a presentare denuncia ai carabinieri.

«Domenica pomeriggio sono passato in magazzino e ho visto dei bambini di famiglie nomadi giocare sulla rampa di accesso al garage. E stamattina (ieri per chi legge, ndr) ho trovato un cancello forzato e l’estintore svuotato nei garage».

Ma gli episodi non finiscono qui. Da via Voltolini si arriva al parcheggio del palazzetto il cui accesso è interdetto da una sbarra bassa, che permette dunque il passaggio solo di auto.

«Per questo – spiegano – i camper non passano e si allineano lungo tutta la strada. Così le cancellate del Rds Stadium diventano stenditoi di panni, sul marciapiede si ammucchiano i rifiuti e troviamo escrementi ovunque. Più volte abbiamo chiamato i vigili urbani per segnalare la situazione e sono sempre venuti». Così come ieri mattina quando, all’ennesima telefonata, hanno sgomberato la strada da una ventina di camper.

Anche le attività commerciali della zona lamentano infatti la presenza costante di nomadi con problemi non solo di igiene pubblica: «I clienti non vengono volentieri, siamo circondati». Oltre all’intervento dei vigili urbani dopo lo sgombero segue sempre quello della pulizia della strada.

«Il problema è che poi tornano, ormai fanno così da agosto scorso – spiega l’amministratore del palazzo di uffici –. E’ chiaro che serve una sistemazione per loro altrimenti il problema degli accampamenti si sposta da una parte all’altra della città e non si risolve mai. Le carovane di nomadi si spostano in altri quartieri e la stessa scena che viviamo qui si ripete».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui