Caro energia, 50 mila euro per le attività di Castel San Pietro

Dopo il primo bando che assegna contributi per la riqualificazione e miglioramento delle attività, che si conclude lunedì, l’Amministrazione comunale di Castel San Pietro ha emesso ieri un secondo avviso pubblico volto a sostenere anche sul fronte dei rincari energetici le imprese commerciali, esercenti la somministrazione di alimenti e bevande e dei servizi del territorio comunale. Si mette così a disposizione la somma complessiva di 50mila euro di contributi per le bollette di elettricità e gas.

«Ancora una volta – sottolinea il sindaco Fausto Tinti – l’Amministrazione si schiera dalla parte delle imprese del territorio e lo fa ancor prima che anche il governo preveda, nella sua manovra di bilancio, una nuova immissione di risorse per aiutare l’economia in difficoltà a causa dei rincari energetici. Il piano di rilancio della città, inaugurato nel 2019, va avanti. Nessuno in questa comunità deve essere lasciato solo».

Le domande si possono presentare fino a sabato 17 dicembre al Comune esclusivamente per via telematica, tramite Pec in forma di documento informatico non modificabile (pdf) sottoscritto dal titolare o dal legale rappresentante dell’impresa richiedente, oppure dal procuratore, all’indirizzo suap@pec.cspietro.it. Bando e allegati sono pubblicati sul sito internet del Comune

Possono fare domanda piccole e micro imprese di commercio al dettaglio, somministrazione di alimenti e bevande e artigianato di servizio alla persona, con sede operativa nel territorio comunale e con locali al piano terra che si affacciano con vetrine su area pubblica o privata gravata da pubblico passaggio. Il contributo sarà assegnato per spese relative ai consumi di elettricità e gas dimostrate da bollette-fatture emesse nei confronti dell’azienda. Per informazioni: tel. 051-6954359 o 051.6945214; suap@comune.castelsanpietroterme.bo.it.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui