Caro bollette, l’Antitrust stoppa gli aumenti di Hera e altre sei

Stop agli aumenti unilaterali in bolletta. L’Antitrust ha aperto un procedimento dopo aver esaminato i dati di 25 aziende e di un totale di circa 7 milioni di consumatori. Le aziende ora hanno una settimana per difendersi. Se non riusciranno a dimostrare la bontà dei provvedimenti presi, gli aumenti dovranno essere cancellati e si dovrà tornare ai prezzi che erano stai applicati prima del 10 di agosto.
Sono 7 milioni i consumatori, i condomini e le piccole imprese che avrebbero subito aumenti illegittimi delle bollette dell’energia da parte di Enel, Eni, Hera, A2A, Edison, Acea ed Engie, secondo l’istruttoria condotta dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) contro le sette imprese che dominano i servizi di forniture di energia elettrica e gas naturale, occupando l’80% del mercato libero.
Hera sul provvedimento cautelare subito ha fatto sapere che «Ritiene di aver sempre operato in modo conforme alle norme e nel pieno rispetto degli impegni contrattuali con i propri clienti, proponendo rinnovi delle condizioni economiche solo qualora le stesse fossero in scadenza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui