Caritas Gambettola, in forte aumento i poveri che chiedono aiuto

Aumentano povertà e solidarietà. Il 2022 è stato un anno molto impegnativo per la Caritas di Gambettola. Cresciuti di circa il 15% i bisognosi assistiti, ma anche gli impegni dei volontari per far fronte alle nuove emergenze.

Per il terzo anno consecutivo la Caritas di Gambettola insieme all’Amministrazione comunale propone l’iniziativa solidale “Per un Natale in Comune”. Si tratta di una raccolta di alimenti e beni di prima necessità da destinare alle famiglie in difficoltà della comunità di Gambettola, ma anche dolciumi, giocattoli e libri nuovi per i più piccoli. Ogni sabato lo sportello Caritas è aperto e i volontari sono impegnati fin dal mattino per reperire le derrate alimentari presso supermercati e aziende del territorio. Si prosegue al pomeriggio con la distribuzione di borse alimenti alle famiglie e, una volta al mese, del pacco alimenti e buoni spesa per i nuclei più disagiati. «Al sabato la nostra attività prosegue fino a sera – sottolinea Ramona Baiardi, responsabile della Caritas di Gambettola – Sono tanti i volti conosciuti, ma anche tanti nuovi arrivi, famiglie segnalate dai servizi sociali che le emergenze che si stanno attraversando in questo momento hanno messo in difficoltà. Ad uno ad uno scendono le scale e si avvicinano: con ciascuno cerchiamo non solo di riempire le borse della spesa, ma anche di dialogare per farli sentire accolti. La loro vita, i loro problemi, le loro gioie ci fanno sentire tutti parte di una stessa comunità».

«Il 2022 è stato un anno ancora più impegnativo – prosegue Baiardi – Non solo segnato dal proseguimento della pandemia, ma anche dallo scoppio della guerra in Ucraina: nel corso dell’anno abbiamo accolto e supportato 13 famiglie ucraine che si sono rifugiate nella nostra parrocchia. Sono stati ben 1.368 gli interventi (erano stati 1.263 l’anno prima) effettuati dagli operatori allo sportello, con il rilascio di circa 300 pacchi mensili di alimenti (250 l’anno prima) e 868 borse della spesa settimanali consegnate, oltre a 200 colloqui con le 67 famiglie seguite (43% italiane e 57% straniere). Sono anche stati erogati aiuti economici – buoni spesa, pagamento utenze, affitti, assicurazioni – per circa 22.000 euro. Nonostante l’aiuto ricevuto dalla comunità, Caritas acquista ogni mese grandi quantità di derrate alimentari il cui costo – a seguito dei rincari che colpiscono tutti – aumenta sempre più».

«Per questo ancora una volta ci rivolgiamo alla comunità – conclude la responsabile della Caritas – che attraverso l’iniziativa “Per un Natale in Comune” può aiutarci a rifornire il deposito alimenti, i cui scaffali ogni mese si svuotano. Tutti possono partecipare, basta consegnare il dono in municipio a Gambettola, nella sala del consiglio comunale dove per due giorni ci saranno alcuni volontari ad attendervi: martedì 20 e giovedì 22 dicembre, dalle 15 alle 18. Un grosso e sentito grazie a quanti vorranno e potranno contribuire, con l’augurio di un nuovo anno ricco di pace, salute e solidarietà».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui