Carabinieri, il sindacato Usic contro gli amministratori di Rimini: “L’ipocrisia non è una virtù”

In una nota, il segretario Generale Provinciale dell’Unione Sindacale Italiana Carabinieri (Usic), Luciano Mazzilli, fa il punto al termine della stagione estiva e bacchetta le amministrazioni della provincia di Rimini in una lettera aperta. “La stagione estiva volge ormai al termine e questa Segreteria Provinciale intende tributare un ringraziamento al Prefetto per la sua competenza e tenacia. Non da meno il ringraziamento viene espresso al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri che da anni (con non poche difficoltà) reperisce ed invia un cospicuo numero di personale in supporto. Non da ultima, estrema gratitudine viene rivolta al sacrificio dei colleghi spiegati sul territorio ed impiegati quotidianamente in tutela della popolazione e protesi a garantire la sicurezza dei cittadini e dei turisti.  Grazie a loro possiamo affermare che anche quest’anno è andato tutto bene. Contrariamente non possiamo far a meno di “ringraziare” le Autorità locali la cui dote è stata semplicemente quella di prendersi il merito per aver tenuto in sicurezza tutta la costiera nel periodo estivo.

Rivolgendoci a questi diciamo che l’ipocrisia non è una virtù e che la sicurezza, oltre ad essere un diritto dei cittadini, è sempre garantita da chi ogni giorno su strada si impegna per mantenerla, e di nessun altro! 

Di contro, spiace ricordare che il dovere delle Amministrazioni Locali sarebbe quello di fornire agli operatori di polizia impegnati nel particolare compito, delle strutture ricettive adeguate, cosa che non sempre si è verificata e che, in alcuni casi, è stata sopperita solo grazie all’intervento del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri o del Prefetto competente per territorio. 

Chiediamo a gran voce più  rispetto, affinché per il tratto a venire sia adottata più attenzione nell’organizzazione e nella predisposizione di tali incombenze. Un attenzione che donerebbe la giusta dignità agli uomini e alle donne in divisa, indiscutibili baluardi della sicurezza”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui