Rimini, carabiniere resta senza una gamba: raccolta fondi per una protesi

RIMINI. Tornare a praticare sport e allenarsi per diventare un atleta paralimpico. È questo il grande desiderio di Jacopo, ex-carabiniere, coinvolto nel 2019 in un incidente dal quale è rimasto invalido perdendo la gamba sinistra. Da quel giorno la sua vita è cambiata e dopo aver lasciato l’Arma, si è concentrato sull’attività sportiva, nonostante la sua disabilità. Silvia Papini, la moglie, da sempre incoraggia il suo sogno ed è per questo che ha deciso di lanciare una raccolta fondi sulla piattaforma online GoFundMe, dove si legge: “Mio marito da sempre forte e vigoroso si è trovato letteralmente a doversi rialzare da questa situazione. Come ha potuto? Dedicandosi allo sport con tutte le sue ritrovate energie. La raccolta fondi nasce per donargli una protesi per correre, che costa 7880 euro”. La solidarietà intorno a Jacopo sta crescendo di ora in ora e in un solo giorno la campagna ha raccolto oltre 4mila euro, con 138 condivisioni sui social media. “Ci vuole coraggio anche per chiedere aiuto, io lo faccio per mio marito, perché so che la protesi per correre sarebbe per lui libertà e un incentivo nella sicurezza di sé”. Scrive Silvia.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui