Le sponde del fiume Savio, tra il Ponte nuovo ed il Ponte vecchio, sono diventate abituale territorio di frequentazione per un capriolo sceso dalla zona a monte di deflusso delle acque ed evidentemente attratto da quella parte di fiume. Una zona dove, solitamente, ad una decina di metri di distanza, può vedere soltanto molti “umani” a passeggio e sentire il rumore (non certo gradevole) delle vetture in transito per le strade sovrastanti. Per nulla spaventato, da circa cinque mesi continua a frequentare ogni giorno la zona. Forse alla ricerca di qualcosa di gradevole da brucare in un tratto di fiume che, a differenza degli altri, sicuramente ha per lui concorrenza nulla sulla scelta di quanto procacciarsi da ingurgitare o sugli spazzi in cui zampettare.

Argomenti:

capriolo

Ponte Nuovo

ponte vecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *