Cani addestrati per i terremoti in colonia diroccata di Cesenatico

Una colonia diroccata che torna utile per preparare i cani per la ricerca di persone scomparse e disperse, da impiegare in caso di terremoti, valanghe e crolli. Così i fabbricati in disuso come le colonie marine cadenti diventano luogo adatto ad addestrare nella ricerca le unità cinofile. In questo caso quelli della Vab, l’associazione Vigilanza antincendi boschivi della sezione di Forlì-Cesena.

Nella Colonia Santarcangiolese di viale Colombo, che dispone di vasti spazi e condizioni che si prestano a questo genere di attività, da alcuni giorni sono operativa gli addestratori volontari Vab, che in provincia raccoglie 23 associati. Sono stati autorizzati a servirsi delle strutture presenti dal curatore fallimentare dell’immobile di viale Colombo, andato più volte all’asta senza aver trovato acquirenti. La Vab vuole qui creare un campo di addestramento per cani. Finora hanno sistemato la colonia per consentire l’addestramento in sicurezza. Nei prossimi giorni entreranno in azione i cani.

Alessandro Bianchi di Pievequinta di Forlì, addestratore abilitato dall’Enci, l’Ente nazionale cinofilia italiano, spiega come questo posto al mare si presti a questo genere di attività. «Per come si trova l’immobile è un luogo che si adatta a formare i cani, a cercare nascondigli, a metterli subito alla prova, in quanto si tratta di animali che hanno già ricevuto una preparazione. Serve creare un campo di addestramento in previsione ci si trovi operativi, a ricercare persone scomparse, finite sotto le macerie. A svolgere compiti assegnati in caso di terremoti, crolli, frane persone sepolte».

Nella ex colonia sono stati decisi gli spazi da utilizzare: “L’area cortilizia servirà a creare una zona addestramento, con percorsi ubbidienza, palestra, ricerca; all’interno allestiremo un finto crollo e nascondigli da individuare». «Noi operiamo con labrador, pastori tedeschi, rottweiler, ma anche bastardini. Non ci sono specie di cani migliori di altre, esiste solo un padrone in grado di addestrarli. Perché il cane ha naso e il padrone ha gli occhi. Per preparare un cane servono due anni, con due o più allenamenti alla settimana».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui