Cane da tartufo per eccellenza, San Piero in Bagno celebra il Lagotto

Un esemplare di Lagotto romagnolo, il "re" dei cani da tartufo

SAN PIERO IN BAGNO. Durante questo fine settimana il Monte Comero si confermerà capitale mondiale del Lagotto romagnolo, il simpatico e ricciuto cane specialista per la ricerca del tartufo. Da domani a domenica, al Centro turistico Valbonella, il Club Italiano Lagotto organizza infatti un raduno internazionale che costituisce una sorta di campionato mondiale della razza.

Nella mattinata di domani e per tutta la giornata di sabato, ci saranno esposizioni di bellezza con quasi 240 esemplari provenienti da tutta Italia e anche da 18 Paesi esteri, tra cui Stati Uniti ed Australia. Nel pomeriggio si svolgerà un convegno tecnico, con relazioni sulla genetica dei colori, sulla corretta toelettatura e sull’alimentazione del cane sportivo e da lavoro.

Il lavoro del Club
«Il nostro sodalizio – afferma il presidente Paolo Alessandrini – è riuscito a fare riconoscere dalla cinofilia ufficiale il Lagotto Romagnolo come unica razza al mondo specifica per la cerca del tartufo. Il nostro lavoro consiste nell’organizzare prove di cerca del tartufo in tartufaie naturali, con lo scopo di mettere in luce i migliori soggetti utili alla riproduzione per mantenere inalterate le peculiarità della razza». Di particolare rilievo quest’anno il riconoscimento ufficiale a livello internazionale delle prove di lavoro, così come proposte dal Club. «Ne consegue – spiega Alessandrini – che un Lagotto, per diventare campione di bellezza, deve avere necessariamente ottenuto la qualifica di eccellente o di molto buono in una prova di lavoro ufficiale».

Il campo di prova
Per la prova di lavoro in programma domenica sono stati scelti i terreni dell’azienda agro-forestale “Vado-Campietro”, che si estende per oltre 250 ettari alle pendici del Monte Comero e comprende la più ampia tartufaia controllata della provincia di Forlì-Cesena. «Il proprietario Pino Valgiusti – conclude Alessandrini – è tartufaio da generazioni e appassionato socio. Ci ha sempre accolto al di sopra di ogni nostra possibile immaginazione e nuovamente sopporterà un vero assalto, con circa 150 soggetti iscritti». Info: www.lagottoromagnolo.org.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *