Rimini, svolta nel centrodestra. La Lega pronta a sostenere Barboni

La svolta che non ti aspetti. Oltre alla candidatura a sindaco di Enzo Ceccarelli, la Lega è pronta a sostenere quella del senatore Antonio Barboni, coordinatore provinciale di Forza Italia. Ieri ci sono stati confronti romani con avvicinamenti eloquenti da parte del Carroccio.

Conferma tutto l’onorevole Elena Raffaelli, coordinatrice provinciale. «Allo stato attuale – ha dichiarato ieri sera l’esponente leghista – i nomi sono due, Ceccarelli e Barboni. Hanno autorevolezza, capacità e competenza».

Passaggio che toglie dal tavolo tutti gli altri nomi, dai civici Gianni Indino e Giuseppina Morolli, fino ai due di FdI, Nicola Marcello e Gioenzo Renzi e al leghista Alessandro Ravaglioli.

Non sfugge a nessuno che la campagna elettorale di Ceccarelli è partita, cosa è successo in due giorni? «È una riflessione ampia, a questo punto i nomi sono due, Ceccarelli e Barboni».

Va detto. Il pressing nei confronti di Barboni non nasce ieri, Forza Italia lo “corteggia” da tempo, alla luce di un sondaggio di un mesetto fa che lo dà vincente al primo turno. Il senatore azzurro ha sempre detto “no”. La novità questa volta è che la richiesta giunge dalla Lega. Non è un mistero che con questa mossa il Carroccio “spegnerebbe” la corrente interna che alle regionali ha fatto eleggere Matteo Montevecchi e che ora pare orientata verso Ravaglioli.

I nuovi civici

Nel centro destra, inoltre, l’economista Davide Zamagni, nipote del noto Stefano (Zamagni), annuncia la candidatura a sindaco alla guida della lista “Civica… mente Rimini”.

Nell’ottica di aprire un dialogo con i cittadini, giovedì scorso a Miramare è stato organizzato un confronto. «Lo scopo – spiega Zamagni – è stato quello di interrogare gli abitanti rispetto alle condizioni che osservano e vivono quotidianamente. Si è parlato del problema della prostituzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti sempre più evidenti a ogni ora del giorno e della notte».

Il resto della coalizione

Dopo l’accelerazione impressa dalla Lega a favore della candidatura di Ceccarelli, ieri è intervenuto Alessandro Lualdi, coordinatore della lista civica Città Metropolitana. «L’obiettivo di formare a Rimini una forza politica moderata è stato perseguito da Città Metropolitana assieme ai vertici di Forza Italia e via via ha visto l’adesione di Cambiamo con Toti (oggi Coraggio Italia), ultimamente di Noi con l’Italia e attendiamo il pronunciamento di altre liste civiche. Il nostro riferimento rimane questo obiettivo. Confidiamo anche in Fratelli Italia che condivida questa posizione. Non condividiamo invece passi in avanti o imposizioni senza che questi siano condivisi da tutta la coalizione».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui