Cancro, oltre ottanta decessi in un anno a San Marino

SAN MARINO. Il tumore può essere sconfitto ma per farlo c’è il bisogno dell’impegno dell’intera comunità. In occasione della Giornata mondiale contro il cancro, svoltasi ieri, l’Istituto per la sicurezza (Iss) ha voluto ricordare che i decessi per cancro nel 2019 sono stati 81, dovuti particolarmente ai tumori al pancreas e ai polmoni. L’Iss raccomanda perciò di prevenire la malattia attraverso la promozione di uno stile di vita salutare e di attenersi alle campagne di screening e di analisi per la diagnosi precoce che consente di intervenire sin dalle fasi iniziali della malattia e che permette terapie meno dolorose. L’Iss svolge vari screening tra cui quello per la diagnosi del tumore al colon-retto, attivato nel 2009, che viene esteso ogni anno a migliaia di abitanti tra i 50 e i 75 anni e che contiene anche il kit per l’esame delle feci; lo screening per il cervicocarcinoma, ossia il tumore al collo dell’utero, attivato nel 2006, che viene esteso a tutte le donne tra i 25 e i 65 anni con un’adesione del 90%.

Questo screening prevede, oltre al pap test, un altro esame, utile per la ricerca del papillomavirus (HPV) che prevede dal 2008 la possibilità per tutte le ragazze, nella fascia di età compresa fra gli 11 e i 14 anni, di vaccinarsi gratuitamente. Infine è presente lo screening mammografico, attivo dal 1993, che previene il tumore al seno, considerato una delle neoplasie più frequenti nelle donne. Clinicamente parlando il cancro è una malattia purtroppo ancora ricorrente, infatti, nel 2019 l’unità operativa semplice oncologia (Uos) ha compiuto 1.550 accessi oncologici e ha somministrato 2.268 cicli chemioterapici registrando oltre 3.500 visite e oltre 240 day hospital. Anche il comparto chirurgico ha avuto un’intensa attività nello scorso anno, gli interventi svolti sono stati 265, e un terzo di essi erano tumori alla pelle. L’Iss si sta impegnando come ogni anno anche nella spesa farmaceutica, nel 2019 è stato stimato un esborso di 2,4 milioni di euro dovuto sia dalla crescita del numero dei pazienti sia dall’aumento del prezzo dei farmaci.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui