Campigna, pienone nei rifugi, ma si scia solo dall’8

La neve ha coperto con la sua coltre bianca i boschi e i rami degli alberi, curiosi e appassionati di montagna si sono precipitati a riempire i ristoranti e le praterie di Campigna. A deludere le aspettative di una giornata sulla neve, all’aria fresca del primo vero assaggio di inverno, solo l’impossibilità di allacciarsi gli scarponi e scendere le piste scivolando su sci e snowboard. «L’apertura degli impianti l’abbiamo posticipata a mercoledì 8 – spiega Manuel Tassinari, imprenditore della zona, gestore della struttura che permette la risalita della pista da sci, dell’hotel Duca e del rifugio La capanna. – ieri (sabato, ndr) ha piovuto tutto il giorno, e attivando gli impianti avremmo rischiato di andare a compromettere la tenuta delle neve per la stagione». Aspettando qualche giorno, fiduciosi che i fiocchi di neve cadranno abbondanti nelle prossime ore, si consentirà invece «la creazione di un substrato ghiacciato a contatto con il terreno, come una lastra per il pattinaggio, che permetterà alla neve di mantenersi intatta per molto tempo». «È stata una scelta tattica, insomma», chiarisce Tassinari.

Nonostante l’impossibilità di sciare, ieri la località di Campigna era affollatissima, «il rifugio è stato strapieno di gente tutto il giorno – commenta Tassinari a fine giornata – e in molti sono venuti quassù per fare le discese con lo slittino o camminare nella neve».

Ancora vuote, invece, le strutture ricettive, che apriranno l’8 dicembre, per le quali però sono arrivate già abbondanti prenotazioni. «Il periodo delle festività è molto richiesto», racconta il gestore, dichiarandosi soddisfatto, senza nascondere però un elemento di turbamento. «Forse ci sono più “no pass” di quello che sembra – dice – ne sento diverse di persone che disdicono perché non hanno il green pass». «La montagna è diventata molto più attrattiva del passato, soprattutto per i giovani, però forse va molto tra categorie di persone non inclini a vaccinarsi».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui