Camera di commercio della Romagna, Carlo Battistini presidente

Martedì 31 maggio si è insediato il nuovo Consiglio camerale, espressione delle categorie economiche e sindacali delle province Forlì-Cesena e Rimini – primo atto la nomina del Presidente nella persona di Carlo Battistini. Il nuovo Consiglio, autoconvocatosi in una nuova riunione, ha eletto la Giunta camerale, composta da: Alessandro Corsini (agricoltura), Francesco Ferro (artigianato), Fabrizio Vagnini (commercio), Luca Vici (industria), Guido Sassi (cooperazione), Antonietta Bagioni (servizi alle imprese), Gaetano Callà (turismo). Martedì 31 maggio 2022, alle ore 10.30, nella sede di Forlì della Camera di commercio della Romagna, si è insediato il nuovo Consiglio camerale, nominato dal Presidente della Giunta Regionale con decreto n.72 del 9 maggio 2022.

Il Consiglio, chiamato a nominare fra i suoi componenti il presidente dell’Ente, ha eletto Carlo Battistini, nato a Forlì nel 1960, cesenate d’adozione, laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Bologna. Il curriculum lavorativo di Battistini nasce nel sistema camerale. Inizia la propria carriera nell’allora Camera di commercio di Forlì, negli anni 1984-1985, come collaboratore nell’indagine sull’innovazione tecnologica nell’industria. Prosegue, poi, come funzionario dell’Ufficio studi di Unioncamere Emilia-Romagna a Bologna, dove si è occupato di attività di ricerche e studi economici, fino al 1991. Diversi gli incarichi ricoperti, tra i più importanti, ha lavorato nel mondo delle organizzazioni imprenditoriali, prima in Confcooperative Forlì-Cesena, dal 1991 al 1996, come vice direttore e vice presidente con delega esecutiva della società di servizi. Successivamente, è stato direttore generale di Confcommercio Cesena, dal 1996 al 2004, dove ha svolto anche il ruolo di amministratore delle società di servizi.

Contemporaneamente è stato membro del consiglio generale e della giunta dell’allora Camera di commercio di Forlì-Cesena, dal 2003-2005, in rappresentanza del settore Turismo. Negli anni dal 2006 al 2008 è stato a capo della segreteria del viceministro Roberto Pinza al Ministero dell’Economia e delle Finanze e nel 2008 membro del SECIT (Servizio Centrale degli Ispettori Tributari). Dal 2008 ad oggi è Senior partner di “Marco Polo Advisor srl” società che offre servizi alle imprese, in particolare di advisory nella finanza aziendale e in operazioni straordinarie. Contemporaneamente, dal 2009 al 2019 ha ricoperto la carica di Vicesindaco del Comune di Cesena, con deleghe a bilancio, società partecipate, tributi, personale e servizi informativi. Dal 2010 al 2013 è stato anche amministratore e liquidatore di società facenti parte del gruppo bancario Delta spa di Bologna, in amministrazione straordinaria, commissariato dalla Banca d’Italia.

“Il nuovo mandato politico della Camera di commercio della Romagna, che prende l’avvio oggi, è una grande occasione per innovare il ruolo cruciale che essa può svolgere nell’accompagnare il territorio e le imprese nella complessità, soprattutto nell’elaborare e realizzare una visione capace di tenere insieme innovazione e sviluppo diffuso con la sostenibilità, società ed economia con l’ambiente, istituzioni ed economia con il terzo settore non profit, e quindi di “dare la bussola” – ha dichiarato Carlo Battistini, neo eletto presidente della Camera di commercio della Romagna – L’invito che rivolgo a tutti fin dall’inizio è quello di lavorare insieme perché la Camera di Commercio della Romagna sia interprete e protagonista dello scenario diventando uno strumento sempre più autorevole e inclusivo di elaborazione, di sintesi e di realizzazione di politiche e di progetti fra i vari soggetti della rappresentanza settoriale e territoriale, capace di operare in modo dinamico e innovativo. Sappiamo bene che in Romagna vi è una vivace competizione, ma vi è anche una altrettanto grande capacità di cooperazione. Desidero ringraziare quanti mi hanno sostenuto per la fiducia che mi hanno concesso, così come desidero esprimere un ringraziamento anche a tutte le associazioni, sia singolarmente che tramite gli apparentamenti stretti tra molte di esse, e che hanno partecipato a questo rinnovo degli organi e quotidianamente operano a supporto delle imprese associate. Un altrettanto doveroso ringraziamento va ai precedenti componenti degli organi, Consiglio, Giunta e Presidente che ci hanno lasciato una Camera di Commercio sana e solida.In particolare, rivolgo un saluto affettuoso al caro amico Alberto Zambianchi”.

Al termine della riunione di insediamento, il Consiglio si è autoconvocato in una nuova riunione e ha provveduto all’elezione della Giunta, composta da 7 membri, oltre al Presidente, anziché i nove della precedente, in virtù della riduzione dei componenti degli organi stabilita dal decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 219 Attuazione della delega di cui all’articolo 10 della legge 7 agosto 2015, n. 124, di riordino delle camere di commercio. I consiglieri chiamati a far parte della Giunta, che resteranno in carica per il quinquennio 2022-2027, sono Alessandro Corsini (agricoltura), Francesco Ferro (artigianato), Fabrizio Vagnini (commercio), Luca Vici (industria), Guido Sassi (cooperazione), Antonietta Bagioni (servizi alle imprese), Gaetano Callà (turismo).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui