RAVENNA – Aspettando Mokulu e possibilmente Martignago, intanto segnano gli ex. Ieri in Coppa Italia sono andati in gol Giovinco e Galuppini con il Renate, Nocciolini con la Samb, mentre gli attaccanti giallorossi attendono per forza il campionato, sempre che oggi venga cancellato lo sciopero.

Uno dei due

Tra oggi e domani il Ravenna dovrà decidere su chi puntare per il ruolo di difensore centrale tra Corentin Fiore e Paolo Marchi. Il primo è a Glorie da due giorni ed ha svolto già tre allenamenti con la squadra, ma la sensazione è che la scelta cadrà sull’ormai ex centrale della Reggina, a meno di un ritorno di fiamma in extremis del Catania, che ad inizio settimana aveva cercato Marchi. In una conferenza stampa tenuta ieri il diesse della Reggina, Massimo Taibi, ha infatti dichiarato che la società amaranto ha lasciato libero il giocatore, che interessa a Ravenna e Catania.

Altri quattro e Shiba

Una volta ingaggiato un difensore, il Ravenna si concentrerà sugli ultimi quattro nomi necessari a completare la rosa. A centrocampo si cerca un giocatore esperto della categoria e ci sono due-tre nomi in ballo, meno incertezza in attacco perché la scelta è caduta da tempo su Martignago. L’intesa sull’ingaggio è quasi raggiunta (con un contratto biennale) ma prima l’attaccante dovrà sempre risolvere il suo rapporto con il Teramo. Arriverà probabilmente anche un attaccante Under per completare il reparto, stesso ragionamento viene fatto per le fasce difensive, dove per mantenere il doppio Under titolare si cercano alternative giovani a Zanoni e il 2001 Cristian Shiba. Quest’ultimo è stato ufficializzato proprio ieri dal Ravenna, che gli ha fatto firmare un biennale perché il terzino (fratello dell’ex giallorosso Henri) si è svincolato dal Sassuolo.

Argomenti:

calciomercato

Fiore

Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *