CESENA – Domani il Cesena dirà addio a Emanuele Valeri, già ceduto da due settimane alla Cremonese ma costretto a restare in ritiro con i vecchi compagni a causa dell’isolamento dei bianconeri dopo la positività di Campagna, ma anche a Giacomo Rosaia, che ha cambiato procuratore per cambiare squadra e puntualmente Tateo lo porterà altrove (al Catania, dove lo stesso procuratore piazzerà anche Sarao). Un addio scontato e uno che arriva a sorpresa. La doccia gelata del mercoledì è arrivata però da Napoli, con il direttore sportivo Giuntoli che ha deciso, nonostante il volere del giocatore di tornare a Cesena, di mandare Alessio Zerbin alla Pro Vercelli. Zerbin ritroverà Modesto, ma l’asse decisivo non è stato quello, bensì quello composto dai direttori sportivi Giuntoli e Casella, con quest’ultimo che è legato a triplo filo dal diesse del Napoli come dimostrano le esperienze passate con Carpi e Gozzano. Una mezza notizia positiva c’è: la Spal ha iniziato a cedere i big (Fares è andato alla Lazio, Strefezza, Murgia e Tomovic sono sulla via della Spezia) e quindi può tesserare nuovi giocatori come i terzini Sala e Sernicola dal Sassuolo. Ciò significa che Riccardo Spaltro, terzino destro classe 2000, oggetto dei desideri del Cesena che sabato scorso sembrava già fatto ai bianconeri ma martedì è stato bloccato dalla Spal, presto sarà di nuovo in uscita verso la Romagna con la formula del prestito.

Argomenti:

Catania

Rosaia

serie c

Valeri

Zerbin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *