CESENA – A volte ritornano. Ieri Zebi non si è limitato a raggiungere il definitivo accordo triennale per Bortolussi, ma si è mosso in modo deciso e importante verso Mirko Drudi, cesenate doc di 33 anni, che ha vestito tutte le maglie del settore giovanile, ha debuttato in Serie B con Castori in Crotone-Cesena 1-2 il 10 febbraio 2007 sostituendo Mezavilla a metà ripresa, ha giocato un’altra volta in quella stagione con i bianconeri e poi ha preso la sua strada. Drudi era centrocampista, al tempo. Poi è stato portato al centro della difesa, si è sporcato le mani scendendo in D, ha giocato nel Romagna Centro con Medri allenatore e nel gennaio 2014 è iniziato il suo decollo: di nuovo in C a Forlì, poi Santarcangelo, Lecce, Trapani, lo sbarco in B con Cittadella e da un anno eccolo a Pescara. Ieri Zebi gli ha offerto un biennale importante: Drudi, che stava discutendo con il Pescara il prolungamento al 2022, ha deciso di seguire il cuore. Vuole tornare a giocare per la squadra della sua città: il Pescara è stato subito avvisato ma per ora il diesse degli abruzzesi Bocchetti ha preso tempo. Perché già era a corto di difensori centrali e prima di lasciare andare Drudi ne dovrà inserire due. Nel caso non andasse a dama, Zebi si tiene calda un’altra pista: Simone Sini, 28 anni, della Ternana.

Argomenti:

Drudi

Lega pro

Pescara

serie b

serie c

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *