CESENA – È spuntato un intoppo nella complessa trattativa tra Cesena e Pescara per portare Mirko Drudi al centro della difesa di William Viali. Una trattativa in cui la chiave di volta sembrava essere l’inserimento dell’attaccante esterno Andrea Di Grazia. Il problema è che mercoledì Di Grazia si è fermato per un problema muscolare da valutare e il Cesena a pochi giorni dalla fine del mercato non può correre certi rischi. L’alternativa per un affare multiplo a questo punto è diventata il terzino Christian Ventola (1997, 170 centimetri), che gradisce Cesena, ma ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2021. Di conseguenza, Ventola è disponibile a trasferirsi a Cesena solo a titolo definitivo con un nuovo contratto almeno fino al 2022, altrimenti preferisce restare a Pescara a giocarsi le sue carte.

Il Cesena però non molla la presa e continua a lavorare per una trattativa che a questo punto dovrebbe riguardare il solo Drudi, senza l’inserimento di altri giocatori della rosa abruzzese.

Sul fronte terzino destro, la Spal ha deciso di trattenere Riccardo Spaltro. Il ventenne difensore mercoledì sera ha giocato novanta minuti in coppa Italia contro il Bari (è stato sostituito prima dell’inizio del supplementari) e ha definitivamente convinto i dirigenti ferraresi, che puntano su di lui in Serie B. Un’alternativa esaminata nei giorni scorsi era il terzino cesenate ex Imolese Alessandro Garattoni (under classe 1998), che però è stato acquistato a titolo definitivo dalla Juve Stabia. I campani lo hanno prelevato dal Crotone facendogli firmare un biennale con opzione per il terzo anno.

Argomenti:

Drudi

Pescara

Spal

Spaltro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *