CESENA – Lo avrebbero voluto l’Avellino e il Palermo, giocherà di nuovo per il Cesena. Si sente dalla voce che Salvatore Caturano non vede l’ora che arrivi lunedì: «Sì, la trattativa sta arrivando alla conclusione. Come si dice in questi casi, siamo ai dettagli. Lunedì sarò a Cesena: non vedo problemi e non credo ci saranno problemi. Diciamo che confido che già lunedì possa esserci l’ufficializzazione».
Dalla sua casa in Toscana, Caturano è diretto, sicuro e determinato come quando sul campo punta il portiere avversario. «Io a Cesena mi trovo benissimo. Non mi fossi ambientato così bene, avrei optato per altre soluzioni, visto che di richieste ne avevo».
Il Cesena lo metterà sotto contratto fino al 2023. Determinante, ha detto il diesse Zebi, la volontà di Caturano di voler continuare in maglia bianconera: «Il direttore ha detto che sono stato io a volere fortemente Cesena? Questo è vero. Però credo sia più giusto dire che ci siamo fortemente voluti. Perché la società ha fatto un ottimo lavoro. Dal giorno dopo la fine della passata stagione, Zebi e tutti i dirigenti si sono subito messi all’opera per riacquistarmi dall’Entella: mi hanno fatto sentire importante e desiderato. Abbiamo spinto da tutte e due le parti per ritrovarci e ci stiamo riuscendo. Aspettiamo lunedì».


Il Cesena conta di fargli sostenere già lunedì le visite mediche, per poi martedì mattina fargli fare il test sierologico e mercoledì il tampone. Il primo allenamento è previsto per martedì o mercoledì.

Argomenti:

avellino

calciomercato

caturano

palermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *