ROMA – E’ iniziato il Consiglio Federale, che tra i tanti temi del giorno dovrà stabilire anche come ripartirà la Serie C. Le indiscrezioni di inizio lavori danno pochi dubbi. La prima dei tre gironi oggi festeggerà la promozione in B (Monza, Vicenza e Reggina), l’ultima di ciascun girone (Rimini compreso) scenderà in Serie D. Ai play-off andranno 28 squadre, che giocheranno in gare secche: tabellone che potrebbe essere “costruito” con l’algoritmo e che alla fine promuoverà la vincente. Verrà data facoltà alle squadre di poter rinunciare a scendere in campo: ma la comunicazione dovrà avvenire con almeno 72 ore di anticipo sul fischio di inizio. I play-out, e questa è la novità della mattinata, dovrebbe andare in scena con gare di andata e ritorno. Due le romagnole impegnate: il Ravenna sfiderà il Fano con andata nelle Marche e ritorno al Benelli, l’Imolese (che in mattinata ha fatto firmare il nuovo tecnico Roberto Cevoli fino al 30 giugno 2021) affronterà l’Arzignano con andata a Vicenza e ritorno al Galli, sempre che si possa giocare di pomeriggio e non di sera, in quanto l’Imolese non ha più i fari a norma in quanto smontati a inizio maggio. Il Cesena sta invece per andare in vacanza: in serata ci sarà il consiglio da cui dovrebbe uscire la conferma del tecnico Viali. Lo stadio di Cesena potrebbe però riaprire prima degli altri stadi di C: giovedì 25 (o in alternativa domenica 28) all’Orogel Stadium Manuzzi si dovrebbe infatti giocare la finale di Coppa Italia Serie C tra la Juventus Under 23 e la Ternana. Chi vince, fa un bel balzo in avanti nei play-off. Entro le 16 sono attesi i verdetti ufficiali. Anche per quanto riguarda la Serie D, con la Sammaurese che “trema”: sarà salva se verrà accettata la classifica cristallizzata indicata dalla Lnd, retrocederà se passerà la linea della Figc di fare la media-punti (il Crema scavalcherebbe i giallorossi di un decimo di punto). Retrocedono in Eccellenza, invece, Alfonsine e Savignanese.

Argomenti:

cesena

consiglio federale

IMOLESE

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *