Calcio, una nuova Serie C a 6 gironi? Parola all’assemblea

È il giorno dell’assemblea straordinaria. In vista della prossima stagione, questa mattina a Firenze nella Sala dei Club della Lega Pro, Via Jacopo da Diacceto n. 19, si potrebbe decidere di adottare la nuova formula di 6 gironi da 10 squadre proposta dal numero uno della Lega, Francesco Ghirelli. Sicuramente addio alla tradizionale struttura a tre gironi (che resiste dal 2013), e persino al concetto stesso di campionato, perché in futuro non ci sarà più nessuna promozione diretta per le vincitrici. La stagione si dividerà in tre fasi. Nella prima, le squadre saranno divise non più in 3 gironi da 20, ma appunto in 6 gironi da 10, per moltiplicare i derby. Le prime 5 passano alla poule promozione, le ultime 5 alla poule retrocessione (3 gruppi ciascuna).
Nel caso di quelli relativi alla poule promozione, le prime tre si qualificheranno alla fase finale (dove accederà anche la vincente di Coppa Italia), mentre dalla quarta alla decima ai play-off insieme alle prime due classificate dei gironi della poule retrocessione.
I play-off si disputeranno su tre turni e da essi usciranno sei vincenti che accederanno alla fase finale. Da questa usciranno le quattro promosse in Serie B. Nel caso, invece, dei gironi relativi alla poule retrocessione, la decima retrocederà direttamente in Serie D, mentre dalla sesta alla nona parteciperanno ai play-out per un totale di nove retrocessioni.
Questa è la proposta fatta a fine ottobre da Ghirelli. Oggi si potrebbe decidere questo nuovo format.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui