Calcio Serie C, Ravenna senza paura a San Benedetto

RAVENNA – Digerita la sconfitta interna rimediata una settimana fa contro il Piacenza e metabolizzati anche i tanti problemi legati agli infortuni in difesa (ko l’esterno Purro e i centrali Jidayi e Sirri, ma anche Cauz e Caidi non sono al meglio), il Ravenna domani cerca riscatto a San Benedetto del Tronto contro una Samb che naviga in acque rese agitate dal presidente Fedeli. “La nostra attenzione – le parole della vigilia del tecnico giallorosso Luciano Foschi – non si può abbassare un secondo da qui alla fine. Il campionato scorre e noi dobbiamo fare punti, con tutti i mezzi che abbiamo, con le prestazioni, con l’equilibrio, ma anche con la grinta, lottando su ogni pallone. L’avversario di domani è forte, ma non è questo quello che conta, dobbiamo essere noi bravi a mettere in campo le nostre di qualità. La classifica dice che la partita è più importante per noi, la nostra piazza è giustamente esigente e per noi devono essere tutte le partite della vita domani a maggior ragione. Per salvarci il compitino non basta, dobbiamo fare la differenza”. Probabile il cambio di modulo, con il 4-3-1-2 e Giovinco alle spalle di Mokulu e Nocciolini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui