Calcio Serie D, Marco Gaburro in pole per la panchina del Rimini

Il nome nuovo è Marco Gaburro, classe 1973, 48 anni compiuti tre giorni fa, originario di Verona. È lui uno dei nomi sul taccuino del diesse Andrea Maniero e al momento è un nome caldo, come del resto lo era Arnaldo Franzini prima che la pista si raffreddasse un po’. Questo non vuol dire che Franzini sia fuori dai giochi ma Gaburro c’è dentro eccome e se la sta giocando alla pari se non di più.

Curriculum di Gaburro

Poggese, Mezzocorona, Portosummaga, Trento, Albinoleffe Under 19, Aurora Seriate, Ponte San Pietro, Caronnese, Gozzano, Lecco e Gravina le tappe della sua carriera. Ha vinto la serie D tre volte, con Poggese, Gozzano e Lecco, in quest’ultimo caso fece un campionato da record battendo anche il Cesena nella semifinale scudetto di serie D.

È molto stimato da Maniero che ovviamente ne ha parlato con Rota e soci, adotta il 4-3-3 come Franzini, insomma è un candidato molto forte per la panchina vacante biancorossa.

Mastronicola non confermato

Ieri mattina si è consumata l’ultima giornata di Alessandro Mastronicola in biancorosso. Convocato da Rota e Maniero al tecnico laziale è stata comunicata la volontà di non proseguire il rapporto (il suo contratto è in scadenza il 30 giugno, ndr). Oggi dovrebbe arrivare il comunicato ufficiale della non conferma di Mastro, sulla stessa lunghezza d’onda di quello di ieri fatto per Ivano Bonetti.

Via Bonetti, torna Sapucci?

Infatti nel primo pomeriggio la società ha comunicato che Ivano Bonetti non è più il responsabile del settore giovanile del Rimini. Quindi anche qui posto vacante e i rumors indicano in Valter Sapucci come un potenziale successore. Sarebbe un ritorno visto che Sapucci ha già ricoperto questo incarico in passato.

Le lacrime di Dardan Vuthaj

Alla cena di giovedì sera dove è stata tirata una riga sull’ultima stagione, ovviamente c’era anche Dardan Vuthaj visto che era presente la squadra al completo. Il bomber, autore di oltre 20 gol in campionato, è andato via alla fine quasi in lacrime che vanno interpretate. Lacrime dovute al fatto che la stagione si è conclusa non nel modo sperato o lacrime d’addio? Già, perchè il campionato di Vuthaj non è passato inosservato e al suo agente sono state recapitate almeno due offerte da categoria superiore mentre mezza serie D farebbe carte false per averlo.

Al momento il Rimini non ha formulato alcuna proposta di rinnovo a Vuthaj e davanti a cifre più importanti provenienti dalla serie C difficilmente riuscirà a trattenere il suo gioiello.

Un fatto è certo: la squadra che nel complesso ha deluso le attese sarà rivoltata come un calzino ma prima bisognerà annunciare il nuovo allenatore altrimenti sarebbe un paradosso parlare di giocatori senza avere il timoniere. E al momento Gaburro e Franzini se la giocano, più Gaburro di Franzini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui